image
VERONA – In occasione del centenario del festival lirico dell’Arena di Verona sarà inaugurata il 23 aprile "Amo Pavarotti", la mostra allestita all’Arena "MuseOpera".
Al vernissage è intervenuta Nicoletta Mantovani, vedova del grande tenore e anima della Fondazione Pavarotti, la quale ha sottolineato di essere "particolarmente orgogliosa di questo tributo al maestro Pavarotti in un anno così simbolico per l’opera lirica alla quale Luciano ha contribuito con la sua passione, semplicità e spontaneità, facendola amare in tutto il mondo".
L’esposizione, al piano terra di Palazzo Forti, occupa nove sale e propone anche una rara registrazione, tuttora inedita, delle prove di Turandot nel 1997 al Metropolitan di New York.
"E’ un’opera che poi non fu mai editata – ha spiegato Nicoletta Mantovani – il maestro è già in abiti di scena e non accade mai che un artista si faccia riprendere prima di entrare in scena. Per questo si tratta di un documento eccezionale".

Il sovrintendente della Fondazione Arena di Verona, Francesco Girondini, ha affermato che "il Museo dell’opera è stato inaugurato l’anno scorso affinché fosse pronto per il Festival del centenario lirico areniano". "E chi meglio di Luciano Pavarotti – ha aggiunto – poteva rappresentare il mondo dell’opera, lui che all’Arena di Verona ha cantato nel corso degli anni in ben sette stagioni". Girondini ha concluso evidenziando la collaborazione tra ArenaMuseOpera e la Fondazione Pavarotti. "Ci permetterà, uniti – ha concluso -, di portare nel mondo la storia di un grande artista e di un grande teatro".

non firmato   ANSAin photostory spettacolo

 NULL

Tratto da: NULL

Data: 1/01/1970

Note: ANSAin pnotostory spettacolo 22/04/2013