image

CELEBRAZIONI. La cerimonia sarà il 16 ottobre.
L’opera bronzea di Sergio Pasetto sarà posata davanti all’edificio.

Sarà inaugurata venerdì 16 ottobre, alle 16, accanto alla Bibliotca Civica, la statua dedicata a Emilio Salgari, opera in bronzo alta circa due metri dello scultore veronese Sergio Pasetto. La Soprintendenza aveva già espresso parere favorevole, come il Comune e la prima circoscrizione. La statua era stata voluta dall’associazione culturale Fantasìa che aveva costituito un comitato promotore per celebrare degnamente, a oltre un secolo dalla morte, lo scrittore veronese.L’opera ritrae Emilio Salgari mentre passeggia portando sotto il braccio una copia del quotidiano L’Arena, dove lavorò alcuni anni, e stringendo sul capo la bombetta come se fosse sul punto di essere portata via dal vento. La statua sarà posta davanti alla Biblioteca, ancorata a terra, come se Salgari passeggiasse in via Cappello.A vederla in anteprima, l’anno scorso, era stato il sindaco Flavio Tosi che aveva visitato la fonderia artistica Fratelli Folla a Dossobuono, dove è stato realizzato il modello della statua dedicata allo scrittore veronese, poi fuso nel bronzo. Ad accompagnare Tosi in fonderia c’erano i componenti dell’associazione Fantasia, Claudio Gallo, Emanuele Delmiglio, Armando Pisani ed Enrico Boni. E già allora era piaciuta l’idea di celebrare la memoria del papà di Sandokan e di tante altre avventure diventate le protagoniste di libri per ragazzi letti in tutto il mondo. L’idea di realizzare un monumento a Salgari risale al 1911, anno della morte dello scrittore, ad opera della scuola d’arte di Verona. Ma la proposta non decollò e per oltre un secolo il progetto è rimasto nel limbo. Ora sta per diventare una realtà.

 NULL

Tratto da: L'Arena, IL GIORNALE DI VERONA - cronaca - pag. 23

Data: 3/10/2015

Note: oE.CARD.