I volontari cancellano le scritte a Ponte Pietra nel 2018

LOTTA AL DEGRADO. Questa voltà sarà protagonista un professionista certificato. «Saremo solo di supporto tecnico»
Sabato verranno eliminati disegni e imbrattamenti Poi sui Portoni della Bra e la colonna in piazza Erbe.
Lotta al degrado sempre più qualifica e certificata per i monumenti scaligeri, a partire dalla pulizia del più antico ponte di Verona, l’unico di epoca romana rimasto in dote alla città.Sabato mattina gli Angeli del Bello scenderanno nuovamente in campo per eliminare ogni traccia dei recenti scarabocchi e imbrattamenti che periodicamente vengono incisi sulla balaustra in pietra sopra i mattoni che compongono Ponte Pietra. Ma questa volta nell’opera, come imposto dalla Soprintendenza dopo l’istituzione dell’Albo dei restauratori entrato in vigore circa un anno fa, sarà protagonista un professionista esperto e certificato, Claudio Montoli.«Finora lavoravamo in appoggio di Claudio e altri professionisti, ma adesso la normativa ci vieta di mettere mano a monumenti vincolati, e possiamo solo garantire un supporto tecnico», spiega Aldo Allegretto, coordinatore degli Angeli scaligeri, un gruppo di cittadini determinato a prendersi cura della città per contrastare degrado e fatiscenza. «Qualsiasi bene notificato, e quindi sottoposto alla tutela del Ministero e delle Soprintendenze, può essere rigenerato e messo a posto solo da operatori qualificati, ma come Angeli possiamo essere promotori degli interventi e fornire assistenza tecnica, ad esempio i generatori di corrente indispensabili al funzionamento di micro sabbiatrici o aria compressa». Nonostante la stele romana, dopo l’ultima accurata pulizia di circa un anno e mezzo fa, non sia più stata imbrattata, le scritte sulla balaustra di Ponte Pietra spuntano di continuo. «È fondamentale farle sparire appena ricompaiono, per evitare che diventino alibi e terreno fertile per emulazioni», evidenzia Montoli che sabato mattina sarà all’opera sul ponte. «La pulizia e il buono stato dei monumenti può inibire ulteriori gesti vandalici».Oltre a Ponte Pietra, quando la temperatura garantirà almeno i 10 gradi indispensabili a rendere efficace il ruolo dei composti protettivi, gli Angeli, sempre con il restauratore, provvederanno a eliminare le scritte sui Portoni della Bra, nello spallone centrale, e a sistemare pure la colonna viscontea in piazza Erbe. Conclude Allegretto: «Le nostre attività programmate sono continue, sia al parco delle Colombare che in piazza San Nicolò, sia per la pulizia delle targhe stradali in pietra, che abbiamo finito di sistemare in zona ponte Crencano e Borgo Trento, per proseguire ora nel resto della città. Prossimamente ci occuperemo pure del ripristino della balaustra dei bagni pubblici in piazza San Zeno, imbrattati dalle essenze zuccherine dei tigli. Inoltre a Porta Vescovo collaboriamo con l’associazione Veronetta Amica con cui abbiamo già provveduto alla pulizia dei sottopassi dove verranno progettati prossimamente dei murales».

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 16

Data: 15/01/2020

Note: C.Bazz. -