IL CASO. Per la revoca del project financing

Italiana Costruzioni: soldi subito
Maschio: commissione ad hoc
Diffida e caso commissione: ora s’ingarbuglia ancora di più il caso Arsenale.

Italiana Costruzioni, la società che aveva presentato il project financing appena revocato dal Consiglio comunale, ha inviato al sindaco Federico Sboarina e ai consiglieri comunali che hanno votato a favore della revoca (il sindaco era asssente dall’aula) una lettera di diffida esigendo subito l’indennizzo per il danno che ritiene di avere subito. Nella lettera Italiana Costruzioni evidenzia che «le norme di legge richiamate nella stessa delibera prevedono “che l’amministrazione ha l’obbligo di provvedere all’indennizzo (comma 1) e che lo stesso deve essere determinato in ragione del danno emergente (comma 2)”». E sottolinea «l’interesse dell’amministrazione e dei consiglieri per via delle responsabilità che derivano dal profilo indicato».Ma appreso che l’Amministrazione Sboarina non esclude di ricorrere a un altro project, ma 50% a privati e 50 al pubblico, e non “sbilanciato” 70 a 30 come quello revocato, la società scrive pure che «la proposta presentata non poteva che essere elaborata nel rispetto del quadro normativo vigente, che poneva un limite del 30%.

Pertanto, considerate le modifiche apportate del Decreto Correttivo, si conferma la disponibilità (…) a valutare e aggiornare i contenuti della proposta al mutato Quadro normativo, che consentirebbe oggi di portare la partecipazione del pubblico al 49%».

«Non sono preoccupato, ho sempre agito nell’interesse di Verona», dice il consigliere di Verona e Sinistra in Comune, Michele Bertucco, che ha votato la revoca. «Ma ero stato facile profeta. Italiana Costruzioni si dice disponibile a valutare un project con i privati al 50%. Ora però il sindaco, che in campagna elettorale aveva dichiarato cose diverse, deve chiarire la posizione dell’Amministrazione».

Intanto torna in pista la commissione temporanea sull’Arsenale, per affrontare la concertazione sul progetto mentre l’assessore all’urbanistica Ilaria Segala aveva detto che se ne sarebbe occupata la commissione urbanistica. «C’è stato un equivoco», dice Ciro Maschio, presidente del Consiglio comunale, «da tempo lavoravano a formare commissioni temporanee, anche sull’Arsenale, e già lunedì nella conferenza dei capigruppo è possibile che si crei».E.G.

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 13

Data: 14/10/2017

Note: E.G.