image
BORGO TRENTO. Parte il cantiere per uno dei progetti pensati oltre 25 anni fa. Durata dell´intervento un anno e mezzo.
Avrà una capienza di 350 posti auto, 200 dei quali a rotazione e il resto per i residenti. L´accesso sarà da via Cappellini.

 

E tre. Lunedì partiranno i lavori per costruire il parcheggio interrato nell´area dell´ex Arsenale, lato piazzale Cadorna, vicino al ponte della Vittoria. La Giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo. Il cantiere durerà un anno e mezzo. Il garage sarà in parte pubblico, a rotazione, e in parte pertinenziale, riservato cioè a residenti in zone vicine che avranno un posto auto fisso, di proprietà. Il parking sostituirà quello attuale, a raso, all´Arsenale.
Quello che si sta per costruire, quindi, è di fatto il terzo parcheggio dei cinque ex Italinpa, ora Saba Italia — previsti 26 anni fa dall´Amministrazione comunale — che già gestisce quello di piazza Isolo (490 posti), l´unico terminato e già attivo da diversi anni, e quello che sta per essere completato in via De Lellis, sue due livelli interrati, (411 posti auto, 337 a uso pubblico), vicino all´ospedale di Borgo Trento, che! sarà pronto in settembre.
IL PARCHEGGIO sarà di 348 posti auto e sarà a due piani interrati, con prato in superficie, delimitato da alberi. Era, questa, un´indicazione della Sovrintendenza, che ha voluto ripristinare l´aspetto ottocentesco del sito dell´Arsenale. Il quale, lo ricordiamo, dovrà essere ristrutturato e riconvertito in negozi, bar, ristoranti, servizi per il quartiere di Borgo Trento e in spazi per esposizioni.
CIRCA 200 POSTI auto saranno a rotazione, gli altri per i residenti. La durata della concessione con Saba Italia sarà di 60 anni, in quanto frutto, appunto, di un accordo con l´allora Italinpa che avrebbe dovuto costruire il parcheggio interrato in piazzale Cadorna, poco distante. Il Comune ha raggiunto un accordo, ottenendo di costruire una struttura meno invasiva, all´Arsenale, rispetto al piazzale vicino al ponte. Alla scadenza la gestione passerà poi al Comune. L´accesso sarà da via Cappellina, la! stradina fra piazzale Cadorna e il muro dell´ex Arsenal! e.
L´INTERA OPERA, come sottolinea l´assessore comunale alla mobilità e alle infrastrutture, Enrico Corsi, «sarà a carico dei privati. In questo modo daremo una ulteriore risposta alla necessità di posti auto della città e dei residenti nel vicino quartiere di Borgo Trento». 

Tratto da: L'Arena, IL GIORNALE DI VERONA

Data: 27/06/2013

Note: CRONACA – Pagina 9