MAURO FIORESE - cittadino del borgo

«UVA». Ideato dal critico e docente Roberto Pasini, dedicato alla memoria del veronese Mauro Fiorese e di Ren Hang
Dodici gli artisti vincitori, inaugurata anche la mostra con le loro opere esposte alla Biblioteca Civica

È tornato il premio di fotografia Uva, Università di Verona per l’Arte, ideato dallo storico e critico d’arte Roberto Pasini, docente del nostro ateneo. E a dodici anni dall’ultima edizione, nel 2006, ha svestito i panni della manifestazione dedicata (solo) alla creatività degli studenti per indossare gli abiti del concorso internazionale.La novità è stata lo sdoppiamento nelle sezioni Senior e Beginner, «per promuovere l’immagine fotografica sia come prodotto di un artista amatoriale che come prodotto di un professionista» evidenzia Pasini «sebbene oggi, fra la fotografia e altre forme d’arte non si possa più fare una distinzione di merito». Ieri la premiazione in sala Farinati della Biblioteca Civica e l’inaugurazione della mostra con le fotografie dei 12 artisti vincitori. Le opere – scene di vita quotidiana, composizioni artistiche, ritratti e così via – rimarranno esposte fino al 4 dicembre in via Cappello, a ingresso libero negli orari di apertura della biblioteca, per poi trasferirsi negli spazi dell’università. Alla cerimonia è intervenuta Francesca Briani, nella doppia veste di assessore alla Cultura e appassionata d’arte contemporanea, che ha ricordato alcuni appuntamenti di settore: ArtVerona, al via il 12 ottobre, e la mostra fotografica Everyday Climate Change sui danni del cambiamento climatico al via oggi al Museo di Storia Naturale.Presenti anche l’ex direttore del dipartimento di Culture e Civiltà Gian Paolo Romagnani, da cui è partito l’input a far rivivere il cocorso Uva, e il presidente della Camera di Commercio Giuseppe Riello, anche in rappresentanza degli imprenditori che hanno sponsorizzato il concorso.Il premio Uva è promosso dall’ateneo di Verona e dal dipartimento di Culture e civiltà col patrocinio del Comune e della Camera di Commercio, la collaborazione dell’Accademia di Belle Arti e di ArtAntide Gallery. La prima edizione risale al 2004, sempre per la direzione artistica di Pasini. La terza, quella della svolta, è stata dedicata alla memoria del fotografo-artista veronese Mauro Fiorese, scomparso nel 2016, e di Ren Hang, giovane promessa della fotografia morto suicida nel 2017. Ha collaborato un comitato scientifico composto da esperti delle università italiane e straniere. Dodici gli artisti vincitori: Marco Bertin, Alice Pedroletti, Anuschka Prossliner e Giovanni Scotti per la categoria Arte Senior. Mattia Allegro e Giulia Bonafini per la categoria Arte Beginner. Paolo Gotti, Lorenzo Linthout, Domenico Secondulfo e Franco Sortini per la categoria Fotografia Beginner. Enrico Celesti e Andrea Righetto per la categoria Fotografia Beginner. Ognuno di loro ha ricevuto un attestato e, in base alla categoria, una fetta del tesoretto di cinquemila euro messo a disposizione da Cattolica assicurazioni, Nival Group, Riello industries, Anselmi, Sartori di Verona, Harenow e Sdg Group. ©

Tratto da: L'Arena -cultura-pag. 59

Data: 5/10/2018

Note: Laura Perina