QUARTIERI. In vendita prodotti freschi ogni venerdì dalle 8 alle 13
Banchetti di frutta e verdura grazie a Coldiretti E l’assessore Francesca Toffali annuncia: «A breve un altro nella piazza centrale del Saval».
Da quindici anni a questa parte, il «mercato rionale di Avesa» era lui. Lui da solo. Marco Perina era rimasto l’unico commerciante ambulante, dietro al suo banco di intimo e abbigliamento, punto di riferimento per le massaie. I suoi colleghi, un po’ alla volta, avevano abbandonato la piazza, chi per trasferirsi in altri mercati, chi per sopraggiunta pensione.«Sono fedele a piazza Avesa da oltre un trentennio; e da tantissimo tempo ormai non la vedevo così animata», dice Perina, finalmente attorniato da altre bancarelle, sotto gli alberi dello slargo. Non molte, a dire il vero, cinque in tutto, ma di alta qualità. Tutti prodotti del territorio a chilometri zero: frutta e verdura, formaggi e latticini, carne e salumi.È stato inaugurato ieri mattina, con tanto di buffet, e nastro gialloblù sforbiciato dall’assessore Francesca Toffali (Commercio), il nuovo mercatino rionale in piazza Avesa, coordinato dalla Coldiretti. D’ora in poi, si terrà ogni venerdì mattina, dalle 8 circa fino alle 13.Una novità che profuma di passato, visto che questa è, da tempo immemorabile, la sede «storica» dei banchetti avesani. I bambini di un tempo ricorderanno ancora la vecchia filastrocca di uno di questi: «Calze, mutande, canottiere, sottovesti, grembiuli, grembiulini, calzettoni per bambini di tutte le misure».Alla prima giornata sono intervenuti, tra gli altri, anche la presidentessa della seconda circoscrizione, Elisa Dalle Pezze; il consigliere comunale con delega all’Agricoltura, Daniele Perbellini; Franca Castellani, presidente di Veronatura, il consorzio che gestisce i mercatini a chilometri zero per conto della Coldiretti; e Rosalina Vertuani, responsabile di Campagna amica, sempre un logo Coldiretti. L’assessore Toffali, nel portare i saluti del sindaco Sboarina, ringrazia «i consiglieri di circoscrizione Grigoletti e Bertagnoli, dai quali è partita l’idea di riportare il mercato nel cuore di Avesa. Vi invito a frequentarlo e sfruttarlo», esorta, rivolta alla gente riunita, «perché i commercianti stanno facendo uno sforzo e una scommessa, portando un servizio in un luogo decentrato, anziché preferire un mercato maggiore».«Ciò che troverete sui banchi», aggiunge Toffali, «sono tutti prodotti del nostro territorio. Perciò non solo mangerete bene, ma darete lavoro ai coltivatori e ai commercianti veronesi».Questo è l’undicesimo mercatino a chilometri zero. Ma le nuove aperture non sono terminate: «Stiamo ragionando sul modo di portare, un mercatino di prodotti locali anche nel quartiere Saval, e in particolare nella piazza centrale del quartiere», svela l’assessore.

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 19

Data: 9/02/2019

Note: Lorenza Costantino - foto Marchiori