3 Ottobre 2018 – i volontari della protezione civile ci fanno visita.

 

Simpatica ” invasione”, mercoledì scorso, nella sede dei nostri incontri, di cinque volontari della “Protezione Civile” insieme con Edi, Neve, Lana, Zoe e Sem, i loro cani, che danno il nome alle singole “Unità Cinofile” operative in tutto il territorio nazionale.

Andrea, Matteo, Sara, Elsa e Giorgio ci hanno sorpreso con i loro percorsi di vita che, nell’ottica del volontariato, riservano tempo, entusiasmo e risorse ai loro amici fidati per addestrarli alla ” Ricerca in superficie”  o “in maceria”  e così renderli operativi in caso di sparizione di persone o di eventi catastrofici.

Vivono praticamente in simbiosi con il loro cane che impara, attraverso il gioco, a cogliere le loro emozioni e a interpretare i loro desideri e le loro parole d’ ordine, in uno spirito di vicendevole totale dedizione. Davvero affascinante il rapporto profondo che si instaura tra uomo e animale, così intenso e speciale, da rendere i protagonisti capaci di imprese eccezionali, come salvare vite umane.

Incredibile la “compostezza” tenuta dai nostri fidati amici, per tutto il tempo della conversazione e della proiezione di diapositive significative del duro e lungo lavoro a cui si sottopongono i volontari, la domenica e un giorno settimanale per concretizzare e sperimentare, sul “campo” l’intesa e la capacità raggiunte con uno spirito di gioiosa solidarietà.

Alla fine i cani hanno “giocato” per noi e si sono lasciati accarezzare dai presenti pieni di ammirazione per la straordinaria opportunità di conoscenza offertaci.

E… ci siamo divertiti!