Mercoledì 30 Ottobre 2013

Croce Bianca una speciale esperienza di volontariato a cura di Camilla e Federico

“Il nostro impegno per il vostro sorriso”

Questa è la dichiarazione che possiamo leggere nella prima pagina del depliant lasciatoci ieri da Camilla e Federico, volontari della Croce Bianca, dopo l’incontro con noi.

Si sono presentati con la loro divisa arancione, ma il loro discorrere sereno e professionale, ha subito stemperato la tensione che la vista di un infermiere e ambulanza di solito può generare.

Giovani belli e bravi che hanno saputo dialogare con noi con grande competenza e che ci hanno lasciato il sorriso.

Riportiamo le parti del loro depliant che Camilla e Federico ci hanno spiegato e che riteniamo di grande utilità.

E’ il 118 il numero che dobbiamo tenere a mente: arriverà la Croce Bianca, la Croce Gialla, la Croce d’Europa a secondo della disponibilità più vicina al luogo dell’emergenza, ma lo spirito di accoglienza e assistenza sarà sempre il medesimo.

L’Associazione opera attivamente sul territorio veronese dal 1979 e dal 1982 sul territorio della Valpolicella. Da allora ha continuato a crescere nel numero di volontari e mezzi.

L’operato della Croce Bianca di Verona è reso possibile dall’attività, completamente gratuita, di circa 300 Soccorritori Volontari che intervengono per soccorrere e trasportare, ovunque ve ne sia bisogno, feriti, infermi, anziani o chiunque necessiti di un primo soccorso qualificato, svolto con umanità professionalità e cortesia. Ogni volontario deve svolgere almeno 2 turni di servizio al bimestre (4 per gli autisti).

Noi, se avessimo bisogno, vorremmo incontrare Camilla e Federico.

Grazie

QUI il sito della Croce Bianca di Verona