Interessantissima visita, giovedì 30 marzo 2017 alla biblioteca del museo civico di storia naturale, sezione di botanica e preistoria situate nella palazzina comando dell’Arsenale.
La Biblioteca contiene 30.000 volumi e 140.000 estratti di riviste scientifiche.

Di questi alcuni sono di grandissimo interesse e molto particolari (vedi una raccolta sui ragni unica al mondo). Numerose donazioni e lasciti hanno incrementato ulteriormente le miscellanee scientifiche e la raccolta di volumi con opere di grande interesse(Sandro Ruffo di Antipodi, Enrico Tortonese di Echinodermi, Marcello Brighignoli di aracnidi )

Nella sezione preistoria interessanti vari monili dell’età del bronzo, gelosamente custoditi in cassaforte.

Di particolare interesse l’erbario della sezione di botanica, fornito di un indispensabile impianto di climatizzazione e di 22 armadi contenenti circa 130.000 campioni di “ fanerogame”.
Questa raccolta è in Italia quella di maggior numero e di maggiore importanza (ancora più di quella di Milano)

.
La flora del baldo, osservata già nel 1600 dal farmacista Calzolari, è ancora oggi studiata per la sua peculiarità.
Anche le piante “camminano”?   abbiamo potuto seguire il “viaggio” di una pianta che nell’800 si trovava solo in Sicilia, e nel giro di un secolo è lentamente salita fino a Verona, “colonizzando”  quini anche i nostri territori.
Nostro auspicio è che un simile patrimonio, sconosciuto ai più, frutto del lavoro e della passione di tanti, venga giustamente valorizzato, oltre che conservato nel migliore dei modi.
L’acceso è  su appuntamento, ma ne vale la pena.

Ringraziamo per la disponibilità e la cortesia la dott.ssa Nicoletta Martinelli (preistoria) e il Dott. Francesco di Carlo  (botanica)

Il sito consultabile è il seguente: Museo Civico di storia Naturale

All’ Arsenale militare il distaccamento di

Preistoria 045 8005157

Botanica 045 594836