image

Una parrocchia di Borgo Trento e la sua storia–
Sono passati cinquant’anni. La chiesa di S. Pietro Apostolo è nata infatti il 27 giugno 1959, quando il Vescovo Carraro diede la sua benedizione alla prima pietra dell’edificio.

Sono passati cinquant’anni. La chiesa di S. Pietro Apostolo è nata infatti il 27 giugno 1959, quando il Vescovo Carraro diede la sua benedizione alla prima pietra dell’edificio. L’importante anniversario è stato ricordato e festeggiato a fine giugno, presso la chiesa stessa, nel corso di un’intensa serata a cui hanno preso parte non solo numerosi parrocchiani, ma anche persone non più residenti in Borgo Trento e giunte da diverse località proprio per l’occasione. Sono due i momenti che hanno caratterizzato la serata. Innanzi tutto, la presentazione del libro “50 anni insieme”, a cura del prof. Leonardo Venturini: un libro che percorre le tappe principali della storia parrocchiale, soffermandosi anche sulle attività svolte dai diversi gruppi di giovani e adulti cresciuti nell’ambito di una comunità locale che ha mostrato nel tempo caratteri originali e innovativi. Alla breve presentazione, ha fatto poi seguito il momento dei “testimoni”. In un’atmosfera amichevole, affettuosa, talvolta quasi commossa, talvolta lieve e allegra, hanno preso la parola alcune delle persone che hanno avuto ruoli determinanti o, in ogni caso, significativi nel definire l’identità e l’evoluzione della parrocchia. Su invito del moderatore, Alberto Fezzi, il microfono è passato di mano in mano: da don Egidio Antoniazzi (parroco “storico”, dal 1959 al 2002) a don Giulio Girardello (il primo assistente della Comunità dei giovani), da don Alberto Carcereri a Paola Pernpruner, da suor Marisa Adami all’attuale parroco, don Giuseppe Benini. Nei commenti di tutti, il ricordo di esperienze particolari, di speranze, progetti, dubbi, successi e difficoltà, come pure la tranquilla consapevolezza di una scelta lontana e ancora valida, che si esprime nella volontà di aiutare i propri simili con la proposta di percorsi di vita cristiana da sperimentare insieme.    [Feliscatus]

Tratto da: NULL

Note: NULL