Le spese relative all'abitazione - bollette per luce, gas e acqua - hanno fatto aumentare il costo della vita per le famiglie veronesi

L’ANALISI. L’Unione Consumatori fa suonare un campanello d’allarme, secondo i dati Istat la nostra città si colloca al terzo posto dopo Bolzano e Brescia
Ogni famiglia deve spendere 421 euro in più rispetto all’anno precedente, i rincari maggiori toccano alberghi, ristoranti e le spese per la casa.
Verona al vertice dei rincari dei prezzi, in aprile, con una stangata per famiglia di 421 euro rispetto all’anno precedente. Per la precisione, secondo i dati forniti dall’Istat, la città scaligera si colloca al terzo posto a livello nazionale per aumento dell’inflazione, pari al +1,6 per cento, che si traduce in un incremento del costo della vita, come anticipato, di 421 euro a Verona rispetto ai 254 euro della media nazionale. Davanti solo Bolzano, con un’inflazione dell’1,8 per cento e una

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 13

Data: 17/05/2019

Note: MANUELA TREVISANI