Un autobus in via IV Novembre: qui passerà anche il filobus

ASSEMBLEA. Amt e Comune illustrano gli interventi nel quartiere giovedì sera in Sala Marani. Al via la posa dei plinti
Dall’ospedale fino a piazzale Cadorna la filovia viaggerà a batteria, senza pali per l’elettrificazione.
Filobus, al via la posa dei plinti da Ca’ di Cozzi a piazzale Stefani. I lavori su via Trento e via Mameli saranno illustrati nel dettaglio da Amt, Direzione Lavori e Comune nell’assemblea pubblica prevista per giovedì 17, alle 20.30, in Sala Marani (via San Camillo de Lellis 4, a fianco dell’ingresso dell’ospedale di Borgo Trento).É un momento atteso dai cittadini per far luce sul progetto filobus e per sciogliere alcuni dubbi come la riduzione delle corsie per il trasporto privato sulla via Mameli e la rivoluzione della viabilità su via IV Novembre. Da qualche settimana sono comparsi i primi segni su via Mameli delle aree dove saranno posati i plinti per l’elettrificazione ma si tratta di futuri cantieri che «non comporteranno disagi o cambiamenti nella quotidianità», ha precisato Amt.A transitare a lato dell’ospedale e nei quartieri di Ponte Crencano, Pindemonte e Borgo Trento sarà la linea 2A (verde) con una frequenza di 10 minuti. I plinti servono per creare la linea elettrica di trazione bifilare e, a seguire, sarà rifatto l’intero cassonetto stradale al centro dell’attuale carreggiata. Significa che a disposizione del trasporto privato resteranno solo due delle attuali quattro corsie, quelle laterali. Una per direzione. Anche se, per brevi tratti, il filobus transiterà su corsie promiscue.Diverso, invece, da piazzale Stefani a piazzale Cadorna dove il filobus circolerà in marcia autonoma, cioè a batteria. Anche in questo tratto è previsto il rifacimento della parte di strada interessata dal mezzo con la fresatura del manto d’usura e la rimozione del cassonetto stradale sottostante, la creazione delle banchine di fermata e il ripristino con la stesura della nuova pavimentazione.Ma i residenti si interrogano piuttosto sulla nuova viabilità. Una vera rivoluzione dall’ospedale sino a Ca’ di Cozzi e su via IV Novembre con una corsia promiscua a salire e una riservata al solo filobus a scendere. Il traffico privato verso piazzale Cadorna dovrà transitare su via Todeschini con la perdita di alcuni stalli auto.Poi c’è il tema della ciclabilità. «L’assemblea servirà a informare sul progetto del filobus e per confrontarsi con i cittadini», dice la presidente della seconda circoscrizione Elisa Dalle Pezze. «É un momento partecipativo condiviso da tutte le forze politiche dove si affronteranno la viabilità nei quartieri, le modifiche viabilistiche, le relazioni con le linee di autobus esistenti, i temi dei parcheggi scambiatori e della sosta, il prolungamento a Parona e gli effetti sugli esercizi commerciali».

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 19

Note: Marco Cerpelloni