L’anno nuovo porterà ai giardini della Tomba di Giulietta un’immagine più decorosa di quella, definita «vergognosa», che è stata finora sotto gli occhi di turisti, passanti, e novelli sposi. Perché se tanto è visitato e celebrato il balcone della casa dell’eroina shakespeariana, anche la tomba con il suo corredo di affreschi richiama molti visitatori.I lavori di riqualificazione del parco in via del Pontiere «inizieranno a giorni, tra la fine di novembre e l’inizio di dicembre», annuncia l’assessore Marco Padovani (Strade e Giardini), che scende quindi nel dettaglio dell’intervento, portato avanti in collaborazione con l’Amia.Costo, 20mila euro. Inferiore a quanto inizialmente si era stimato, grazie alla donazione del Lions Club Verona Cangrande. «All’associazione, che ha deciso di elargire cinquemila euro, va il sentito ringraziamento dell’amministrazione comunale», commenta Padovani. «Questi soldi serviranno soprattutto per arricchire il parco di nuovi alberi e arbusti».Davanti all’ingresso della Tomba di Giulietta, luogo che ogni anno finisce nelle foto di migliaia di turisti e anche negli album di nozze di decine di coppie, sarà sistemato il sentiero di ciottoli, ora tutto dissestato. Attorno al prato verranno ripristinati i cordoli di pietra rotti, sconnessi o mancanti. Dal muro confinante con via delle Franceschine spariranno le piante infestanti, mentre saranno ripulite dallo smog le antiche sedute di marmo che si trovano all’ombra degli alberi.«Tutto il verde va valorizzato», spiega Padovani. «Per cominciare, sarà installato l’impianto di irrigazione, che finora mancava. Rinnoveremo il manto d’erba. E faremo un sottofondo in calcestere, un particolare ghiaino, attorno al grande tiglio del parco, che fa da sfondo alle fotografie degli sposi. Questo intervento impedirà il formarsi di fango e pozzanghere dopo la pioggia. Ai lati del vialetto di ingresso pianteremo sei piante d’alto fusto».Per finire, nella vicina via Da Porto sarà completato il marciapiede nei suoi tratti mancanti, nonché installato un dissuasore di sosta.«La fine dei lavori è prevista tra gennaio e febbraio. La riqualificazione dei giardini alla Tomba di Giulietta è attesa da moltissimi anni dai residenti e dai commercianti. Non si poteva lasciare oltre questo bello scorcio del centro in balia del degrado e della sporcizia», conclude l’assessore.«Non solo in centro storico, ma anche nei giardini pubblici dei quartieri esistono molte situazioni da sanare. Su indicazione dei residenti, sto facendo diversi sopralluoghi e stilando una lista di priorità; ma ora sarebbe prematuro divulgare un elenco. L’anno nuovo ci vedrà impegnati in diversi interventi».

 

Lorenza Costantino

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 15

Data: 15/11/2017

Note: Lorenza Costantino