Santo Iudicelli, co-titolare del chiosco edicola IpGroup

«Siamo diventati punti di riferimento»

Santo Iudicelli è il co-titolare del chiosco edicola IpGroup di piazza Vittorio Veneto. Nonostante l’emergenza Coronavirus con la sua attività è impegnato a garantire la continuità del servizio pubblico ai cittadini.

-Come sta andando l’attività in queste settimane di emergenza?

Rispetto a periodi di normalità, la gente sta leggendo molto di più. Quotidiani, riviste e libri si vendono bene, e poi enigmistica e album di figurine per bambini. Dal punto di vista commerciale sono contento, poi, come cittadino, mi sento un po’ sfasato. Come tutti, credo.

-Il Decreto del presidente del consiglio dei ministri Conte ha imposto lo stop a tante attività, ma non alle edicole, che garantiscono un servizio pubblico. È contento di poter continuare a lavorare?

Sì. Ma non nego di avere il pensiero rivolto alle difficoltà che stanno attraversando gli altri commercianti a cui è stato imposto lo stop. Anche per noi sarebbe dura, se arrivasse l’ordine di abbassare la saracinesca.

-E se succedesse?

Allora ci adegueremmo per il bene della collettività. Ma intanto ci siamo, per i nostri clienti e per i lettori che hanno nelle edicole un punto di riferimento.

-Teme di ammalarsi stando a contatto con la gente?

No, la conformazione del chiosco permette di mantenere la distanza di sicurezza.

L’elenco completo delle edicole aperte e operative è sul sito www.larena.it.

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 14

Data: 21/03/2020

Note: L.Per.