Un cartello indica le date dei lavori per la sicurezza: si parla del 2017

RIVA DI VILLASANTA. San Zeno, dopo l’ennesimo sgombero di abusivi
L’Agenzia delle Entrate collocherà lì le sedi unificate Segala: «Se votata in luglio, da settembre i lavori»
Lavori di ristrutturazione mai cominciati «perché il progetto deve essere oggetto di una variante urbanistica, da far votare in Consiglio comunale». Lo rivela l’assessore all’urbanistica, riferendosi all’ex caserma Riva di Villasanta, poco distante da San Zeno, edificio abbandonato e in stato di avanzato degrado. Dove, in particolare nella palazzina centrale, entrano e dimorano abusivamente diverse persone. E il Comune (L’Arena di ieri) attraverso la Polizia municipale ha appena effettuato l’ennesimo sgombero. In quest’ultima occasione – quando sono state fermate e identificate quattro persone – oltre all’assessore alla sicurezza Daniele Polato era presente il sindaco Federico Sboarina.Lo stabile, lo ricordiamo, è stato ceduto dal Demanio alla direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate, che dovrà provvedere a ristrutturarlo e a riconvertire gli spazi. «Ciò per collocare lì la sede unificata dell’Agenzia delle Entrate di Verona 1 e 2, che attualmente sono in vari edifici, ma in affitto», spiega la Segala.Stando a quanto comunicato in una tabella fuori dallo stabile, i lavori di messa in sicurezza sarebbero dovuti cominciare due anni fa. In realtà è tutto fermo. «L’iter è stato un po’ complesso, da quando il Demanio ha ceduto l’ex caserma all’Agenzia delle Entrate», aggiunge l’assessore. «Intanto si è reso necessario un cambio di destinazione d’uso, quindi i proprietari hanno indetto un concorso nazionale di progettazione e ora, anche dopo il via libera della Soprintendenza, il progetto verrà trasmesso all’Amministrazione comunale, che però non può approvarlo». Per quale motivo? «Perché non è conforme al Piano degli interventi e quindi servirà una variante urbanistica ad hoc. Ci sarà una relazione di Giunta e poi c’è il passaggio in Consiglio. Se il piano sarà votato subito, in settembre potrebbero partire i lavori. Nei giorni scorsi abbiamo incontrato l’Agenzia: verrà ristrutturata la caserma, mentre al posto degli edifici più recenti a cadenti, che saranno abbattuti, ne saranno costruiti di nuovi».

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 10

Data: 17/06/2019

Note: Enrico Giardini