Panoramica sulle quattro corsie di via Mameli all'altezza dell'ex Bam

MOBILITÀ. Il consigliere Antonio Zerman della seconda circoscrizione
«La perdita prevista di due delle attuali 4 corsie potrà avere ricadute pesanti. Ci tengano informati»
Via Mameli, lo “sposalizio” con il filobus appare un problema irrisolto.«Gli impatti saranno molto pesanti», afferma il consigliere della seconda circoscrizione, Antonio Zerman (Famiglia è Futuro). A preoccupare è la perdita prevista di due delle attuali quattro corsie e su via Mameli non è cosa da poco. Tanto che coinvolge tre quartieri: Borgo Trento, Pindemonte e zona Cesiolo, Ponte Crencano. Quest’ultimo viene a essere «tagliato in due» con una parte a nord, dove si svolge il mercato rionale, e quella a sud attorno alle vie Cavalcaselle e Duse. Un progetto, quello del filobus, «del quale si è tanto dibattuto anche in seconda circoscrizione», ricorda Zerman, «e ora già in fase di cantierizzazione. Nella zona est della città i cantieri aperti stanno già creando disagi al territorio per le modifiche alla viabilità, la perdita di parcheggi auto e le deviazioni di percorsi dei bus».«Come seconda circoscrizione non possiamo trovarci impreparati», continua, «ma dobbiamo coinvolgere l’amministrazione per conoscere in dettaglio e per tempo i piani dei lavori, gli impatti nei nostri quartieri e individuare e condividere le azioni di mitigazione dei cantieri».«Sappiamo che il progetto ha carenze importanti», dice Zerman, «come la mancanza del parcheggio scambiatore nella zona di Ca’ di Cozzi, che era stato previsto nel progetto del traforo. Ma avrà pure impatti molto pesanti nell’area attorno a via Mameli per la perdita di due delle attuali quattro corsie». «Non avendo alternative rispetto all’esecuzione del progetto», prosegue, «dobbiamo fare il possibile per mitigarne l’impatto e coinvolgere la popolazione della circoscrizione».Le preoccupazioni su quanto accadrà in via Mameli e nei quartieri vicini come pure l’impatto della cantierizzazione per creare le corsie preferenziali del filobus sono temi più volte riportati all’attenzione del Consiglio di via Villa e condivisi dai vari gruppi politici. Il Consiglio chiede anche all’amministrazione di «coinvolgere maggiormente la circoscrizione nelle scelte». Lo farà sottoscrivendo uno specifico documento già nella prossima seduta.

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 8

Data: 17/06/2019

Note: M.Cerp.