IL CASO. Sotto accusa la mancata sosta a metà percorso e la mancanza di posti per disabili
I visitatori criticano l’orario «inadeguato» della messa in funzione dell’impianto Il Pd solleva il problema
«È il tipico ritardo italiano». È così che un padre di famiglia arrivato a Verona dal Belgio, seduto ieri mattina sugli scalini di fronte alla funicolare, ha commentato l’orario di avvio del mezzo panoramico, che prima delle 11 non si mette in moto.Lo ha detto alzando lievemente le spalle e ammiccando, come a dire, «non ci potevamo aspettare altro». E non è l’unico a pensarla così.Anche Adam, arrivato dall’Austria con la compagna tedesca trova infatti che l’impianto dovrebbe iniziare il servizio di ascesa verso Castel San Pietro almeno alle 10. «È da mezz’ora che aspettiamo e ci siamo andati a mangiare un panino», sbotta, «siamo in vacanza, per carità, però ci siamo alzati presto per visitare la città ed è un peccato perdere tempo in questo modo, davanti ad una biglietteria chiusa».Lo stesso è accaduto a una mamma colombiana con i due figli adolescenti al seguito, che alle 10.45 si sarebbe aspettata di trovare già le porte di ingresso spalancate.Quello di un orario inadeguato è un problema sollevato proprio in questi giorni dal consigliere comunale del Pd, Federico Benini, insieme alla mancanza di stalli di sosta per disabili per rendere accessibile a tutti la salita verso l’imperdibile vista sulla città.Ma c’è anche altro problema. La sosta intermedia, progettata ma mai messa in funzione, continua a non essere effettuata. Dal Comune fanno sapere che non ci sono problemi tecnici e che basterebbe prendere un accordo tra Agec e Palazzo Barbieri per rendere compatibili gli orari della tappa a mezza via con quelli di apertura del parco urbano. Dopo un passaggio con l’ente a cui è stata affidata l’omologazione dell’im- pianto il gioco sarebbe fatto. Un’altra partita, un po’ più complessa, ma comunque in programma, è infine quella di collegare la fermata intermedia col museo del Teatro Romano.

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 14

Data: 25/07/2018

Note: C.Bazzanella -