La facciata principale dell'Arsenale

E.G.
Rendere transitabile per i soli residenti piazza Arsenale, lato abitazioni, nel tratto che va dal lungadige Campagnola fino alla facciata dell’edificio austriaco e alle case adiacenti. E creare una zona pedonale nel tratto della piazza che dal ponte di Castelvecchio arriva all’Arsenale. Inoltre, rivedere la viabilità in via Todeschini, la strada di Borgo Trento che da piazza Vittorio Veneto arriva all’Arsenale, ingresso posteriore, per creare un asse verde. Sono le linee dell’Amministrazione nell’ambito del progetto di riqualificazione dell’Arsenale, esposte dagli assessori all’urbanistica e ambiente Ilaria Segala e alla mobilità Luca Zanotto alla commissione temporanea sull’Arsenale, presieduta dalla consigliera Paola Bressan (Battiti Verona Domani).Il consigliere comunale di Verona Civica Tommaso Ferrari, però, chiede al Comune «un po’ di coraggio. Lungadige Campagnola e via Todeschini a un senso di marcia: questa la nostra proposta, necessaria integrazione a quella, limitata, dell’Amministrazione che prospetta solo la chiusura del tratto Arsenale-ponte di Castelvecchio ai non residenti. Lasciando la vivibilità dei quartieri lettera morta. Rendere a una sola corsia i lungadige Campagnola e Cangrande realizzando una pista ciclopedonale aumenterebbe la sicurezza. E poi fare un’altra pista ciclopedonale che implementi quella esistente, dall’ingresso dell’Arsenale su via Todeschini, alleggerendo il traffico attorno al complesso».

Tratto da: L'Arena di Verona

Data: 28/06/2018