IL CASO. Ieri prima manifestazione di protesta.
E sabato si replica con una iniziativa a piedi per «abbracciare» lo spazio che si vuole destinato a verde.

Prima puntata della protesta popolare contro il progetto che prevede la realizzazione di quattro torri per un totale di 150 appartamenti nell’area ex Bam lungo via Mameli. Ieri pomeriggio un girotondo di circa 50 auto ho attraversato in maniera rumorosa le vie della zona, partendo da Villa Monga, passando per via Trento, via Ca’ di Cozzi, via Failoni, via Cavalcaselle, via Corno d’Aquilio, via Monte Canino, via Cavalcaselle, via Duse, ritornando di fronte a Villa Monga. Sabato invece si terrà un girotondo festoso per «abbracciare» un’area che si chiede di destinare a verde, cancellando l’intervento edilizio.A promuovere le iniziative è il comitato «Asma» che nei giorni scorsi ha consegnato all’assessore Ilaria Segala le 2.413 firme sulla petizione che chiede di bloccare il progetto. La seconda iniziativa si terrà sabato. Alle 15,30 ritrovo nel piazzale di Santa Maria Ausiliatrice.

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 17

Data: 10/05/2018

Note: foto Marchiori