INCONTRO. Venerdì
Appuntamento con le memorie della prima e della seconda guerra mondiale, venerdì, alle 17, alla cartolibreria Mameli di Luigi Sona, dove si terrà il pomeriggio «La musica mi ha salvato la vita». Saranno presentati due volumetti di scritti di soldati reduci uno dalla Grande Guerra e uno dalla Seconda, accomunati dalla musica che li ha aiutati a tornare a casa.
Per il centenario del primo conflitto
si parlerà del diario di Alessandro Silvestri, organista e compositore, Piccole Memorie 1915-1918. Saranno presenti la nipote Loreta Morandini, Camillo Zadra, direttore del museo della guerra di Rovereto e l’assessore alla cultura di Brentonico, che ha finanziato il volume, Quinto Canali.

Dopo alcuni stacchi musicali e letture, si passerà a

Una famiglia qualunque nella seconda guerra mondiale, memorie di Arnaldo Peloso, già professore dell’università di Padova, sulle vicende della sua famiglia e di sette fratelli, tra il 1939 e il 1945: la prigionia, la guerra e la morte del padre sotto i bombardamenti di Verona. Il fratello di Arnaldo, Nello, si salverà in prigionia grazie alla sua fisarmonica. Sarà presente la sorella Flora Peloso. Condurrà il pomeriggio la giornalista de L’Arena Maria Vittoria Adami.

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 19

Data: 1/11/2017