image

L’EVENTO. Martedì l’apertura ufficiale e il giorno prima i cittadini potranno visitare la nuova struttura. Concerto gratis.

Già cominciato il trasloco degli ambulatori e allestite nelle sale le moderne apparecchiature.

Il nuovo Polo chirurgico e l’area destinata ai Poliambulatori stanno prendendo vita. E’ infatti iniziato con Odontostomatologia e Otorinolaringoiatria il trasferimento degli ambulatori.

Sono già state sistemate le moderne apparecchiature destinate sia alle sale chirurgiche, sia per la terapia intensiva, sia per la piastra radiologica.

E sono stati completati gli arredi e gli allestimenti delle 450 camere di degenza.

Dopo quattro anni di lavori, Verona ha dunque a disposizione uno dei più moderni ed efficienti ospedali d’Italia, con soluzioni tecnico architettoniche d’eccellenza e all’avanguardia in Europa.

Martedì prossimo si terrà l’inaugurazione ufficiale del nuovo complesso alla presenza del presidente della Regione Luca Zaia, del sindaco Flavio Tosi, del presidente della Fondazione Cariverona Paolo Biasi, ! del sottosegretario alla Salute e alle politiche sociali Francesca Martini e del rettore dell’Università Alessandro Mazzucco. Ad accogliere gli ospiti sarà il direttore generale dell’Azienda ospedaliera universitaria integrata Sandro Caffi.

Anche la cittadinanza sarà coinvolta nell’evento, che non è esagerato definire di portata storica per la sanità veronese. Lunedì 29 novembre i cittadini che vorranno visionare la nuova struttura potranno farlo con visite guidate, a partire dalle 17.

Sempre lunedì si terrà, con inizio alle 20,45 e aperto al pubblico, il concerto corale sinfonico del Coro Marc’Antonio Ingegneri di Verona e dell’Orchestra dell’Accademia Musicale Dodekachordon.

Tutti coloro che desiderano partecipare alle visite guidate e alla serata musicale possono prenotarsi on-line, a partire da venerdì, sul sito dell’Azienda universitaria integrata all’indirizzo http://www.ospedaleuniverona.it/Istituzionale/notizie-! ed-eventi/Nuovo-Polo-Chirurgico.

Vista la risonanza dell’av! venimento e l’affluenza contemporanea dei visitatori, si consiglia, ove possibile, di utilizzare i mezzi pubblici e di rispettare l’orario indicato per la visita esibendo la stampa dell’invito quale conferma dell’avvenuta registrazione.

Per chi facesse parte della comunità di Facebook, l’Azienda Ospedaliera mette a disposizione una pagina a essa dedicata sul social media più diffuso del momento, dove poter trovare notizie, comunicazioni e la possibilità di prenotare l’iscrizione agli eventi del 29 novembre.

La pagina è raggiungibile accedendo a Facebook e ricercando dal proprio profilo: Azienda ospedaliera universitaria integrata Verona.

Tratto da: L'Arena, IL GIORNALE DI VERONA

Data: 24/11/2010

Note: CRONACA Pagina 10