image

LA NOVITÀ. Si affiancherà a quelli operativi a Marzana e San Bonifacio.Da gennaio a Borgo Trento mammografia in tre dimensioni per scoprire tumori sempre più piccoli.
 

Le ristrettezze economiche inducono a trovare soluzioni con minima spesa e massimo risultato. Da una di queste, frutto della collaborazione tra Ulss 20 e Azienda ospedaliera, nasce il nuovo Centro di screening senologico, pronto per essere aperto a Borgo Trento nei primi mesi del 2014, forse già in gennaio.
L´ospedale Maggiore mancava, finora, di una struttura di questo tipo. Le altre due sono negli ospedali di Marzana e di San Bonifacio. Se si pensa che una donna ogni otto è destinata ad ammalarsi di tumore al seno nel corso della vita, si capisce l´importanza di poter contare su Centri di screening di alto livello. E tale sarà la nuova struttura, arricchita con due strumenti di ultima generazione per diagnosi sempre più precoci: la tomosintesi, ovvero la mammografia tridimensionale che riesce a individuare fino al 30% in più di focolai tumorali rispetto agli altri apparecchi, e un software che diminuisce sensibilmente le ! radiazioni emesse dal macchinario durante l´esame.
«Il nuovo Centro, che opererà sopra il reparto di Senologia clinica di Borgo Trento, è frutto di un lavoro di squadra», spiega Francesca Caumo responsabile del Centro di prevenzione senologica di Marzana. «L´Azienda ospedaliera offre gli spazi, l´Ulss20 mette il personale. Fondazione Cariverona e Andos, l´Associazione provinciale delle donne operate al seno, hanno fatto dono delle attrezzature. Siamo orgogliosi di disporre di questi strumenti all´avanguardia, perché sappiamo bene che le possibilità di cura e guarigione del tumore al seno sono strettamente legate alla precocità della diagnosi».
L´apertura del nuovo Centro in Borgo Trento, oltre a coprire meglio il territorio dell´Ulss 20, servirà a sgravare la Senologia clinica dell´ospedale Maggiore. Caumo conclude: «Ringraziamo i direttori generali dell´Ulss 20, Maria Giuseppina Bonavina, e dell&acu! te;Azienda ospedaliera, Sandro Caffi, nonché il direttore del! la Radiologia di Borgo Trento, Stefania Montemezzi, per questa opportunità».L.CO.

Tratto da: L'Arena, IL GIORNALE DI VERONA

Data: 15/12/2013

Note: CRONACA – Pagina 9