Medici e operatori sanitari sempre in prima linea

DA AZIENDA A ZANZARA. Potete inviare le vostre domande al numero WhatsApp 335 639 0147 oppure via mail all’indirizzo coronavirus@larena.it

Si apre una nuova sezione del giornale dedicata agli aspetti pratici dell’emergenza Il primo appuntamento? Martedì con L’Arena
Informare è il compito che hanno i quotidiani, in questo delicato momento storico più che in altri. Non solo raccontando l’emergenza da numerosi punti di vista, garantendo notizie corrette e verificate, ma anche dando indicazioni pratiche, per destreggiarsi in una quotidianità fatta di regole e norme con le quali nessuno ha mai avuto a che fare, e che cambiamo quotidianamente. LE INFORMAZIONI. Per questo L’Arena ha deciso di dare un servizio in più a tutti lettori, pubblicando una pagina nella quale si potranno trovare informazioni concrete, precise, argomentate. Da martedì una nuova sezione dedicata agli aspetti pratici dell’emergenza, i nostri giornalisti e tanti esperti potranno rispondere alle richieste, alle curiosità, ai dubbi dei lettori. Sarà strutturata in una serie di domande e risposte, che toccheranno di volta in volta gli interessi specifici dei lettori: delle aziende escluse dalle filiere cosiddette “essenziali” e che non sanno se possono svolgere una parte delle loro attività, dei negozi che hanno chiuso e vogliono tutelare i loro collaboratori o che non sanno come gestire nuovi canali di distribuzione dei loro prodotti. L’intento è quello di entrare negli interessi specifici, concreti: quelli della pasticceria o del supermercato, del mobilificio e dell’officina che fa riparazioni. Tante sezioni e sottosezioni, dal lavoro all’impresa, dalla salute alla prevenzione, dalla mobilità alla sicurezza. «A chi va richiesto il congedo parentale Covid19? E il titolare è obbligato a darlo?», oppure «Se ho i genitori anziani che abitano in un Comune vicino posso andare da loro per assisterli?», sono sono alcune delle domande già arrivate in redazione. LE CURIOSITÀ. Ma c’è anche chi pensa all’orto comune da coltivare, se può indossare una bandana al posto della mascherina, su può spostarsi di qualche chilometro per andare a trovare la fidanzata oppure l’amante. Le risposte saranno utili anche per tutti i cittadini che devono fare i conti con un’emergenza che è sanitaria, ma anche economica e organizzativa. L’OBIETTIVO. E allora verranno date risposte a coloro che sono rimasti senza uno stipendio e faticano a pagare le bollette, il mutuo o l’affitto, a chi deve rinnovare dei documenti ma non sa a chi rivolgersi, a chi ha bisogno di spostarsi in auto ma teme di violare le misure in vigore. I controlli, soprattutto in questi giorni di festività pasquali e di tradizionali gite all’aperto, si stanno facendo più frequenti da parte delle forze dell’ordine ed è allora necessario sapere quando di può uscire di casa, per quali motivi è consentito, per evitare di incorrere in denunce anche quando si è in buona fede. L’obiettivo di questa pagina è anche quello di aiutare i cittadini nella loro quotidianità: nella gestione dei figli che devono fare i conti con la didattica a distanza, in quella dei genitori anziani per capire se è possibile fare loro visita, nella necessità di avere dei buoni spesi per integrare entrare che sono venute meno.Dagli spazi condominiali alle revisioni dell’auto ma anche un vademecum dalla A di Azienda alla Z di Zanzara, tutto quello che volete sapere in questo momento di emergenza. Le misure varate dal Governo sono in continua evoluzione e, come dimostra l’esperienza dell’ultimo mese, cambiano nel giro di pochi giorni. Ma il quotidiano ha un vantaggio, ed è quello della rapidità, dell’aggiornamento continuo che permette di divulgare informazioni di giornata. Le prossime settimane saranno quelle della “fase due” dell’emergenza, quelle della ripartenza che sarà lenta e graduale e riguarderà di volta in volta fasce di popolazione differenti, aziende ed esercizi diversi. Inviaci le tue domande con un sms al numero WhatsApp 335 639 0147 oppure alla una mail all’indirizzo coronavirus@larena.it.

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 21

Data: 11/04/2020

Note: FRANCESCA LORANDI - foto servizio Marchiori