image

OCCHI AL CIELO. Domani e lunedì l’iniziativa sulle meraviglie del cosmo. Con il planetario itinerante più grande d’Italia.

Occhi puntati al cielo: in Arsenale c’è «Seconda stella a destra», l’appuntamento con le meraviglie del cosmo. Domani e lunedì 1 maggio quarta edizione dell’iniziativa promossa dall’associazione scientifico-culturale «Empiricamente» con la seconda circoscrizione e l’European astrosky networtk.Domani il padiglione si potrà visitare dalle 15 alle 19 e dalle 21 alle 23, lunedì gli ingressi sono dalle 10.30 alle 12.30, dalle 15 alle 19 e dalle 21 alle 22.30. La kermesse dedicata al cielo e alle sue meraviglie in un primo tempo era stata annunciata su quattro giorni, con inizio venerdì 28 aprile. La modifica delle date, che ora la riducono al solo fine settimana, annulla le eventuali prenotazioni giunte sul sito Internet dell’associazione Empiricamente per le presentazioni dei giorni precedenti a domenica 30.Negli spazi interni dell’ex Arsenale sarà allestita anche la cupola Infinity del Planetario di Verona, il più grande itinerante in Italia con i suoi 8,66 metri di diametro e 5,65 di altezza. I posti disponibili per ogni presentazione sono 65 e le proiezioni sfruttano una superficie di circa 200 metri quadri. L’immersione nel mondo dell’astronomia è accompagnata da esperti in divulgazione e didattica prima con un viaggio nel sistema solare e, a seguire, con presentazioni dedicate alla Luna e una selezione di immagini scattate dal telescopio spaziale Hubble.La due giorni propone anche un parco telescopi per l’osservazione diretta del Sole e del cielo stellato, dove in questo periodo spicca il gigante Giove. Gli strumenti sono messi a disposizione dai soci dell’associazione che saranno pure presenti ai laboratori ludico-didattici rivolti a bambini e ragazzi. Per i più piccoli c’è l’angolo del truccabimbi a tema astronomico. Per le attività all’interno del planetario è chiesto un contributo suggerito di 5 euro oltre i 12 anni, di 3 euro dai 6 ai 12 anni, gratuito sotto i 6. Il viaggio nell’universo all’Arsenale è preceduto oggi alle 15 al Teatro Stimate dalla cerimonia di premiazione del concorso di disegno patrocinato dall’assessorato all’Istruzione e dall’Ufficio scolastico regionale che ha raccolto oltre 500 lavori provenienti da asili, scuole primarie e secondarie di primo grado. Alla premiazione di «L’universo come lo immagini», nella giornata internazionale dell’astronomia, saranno presenti il giornalista e divulgatore scientifico Luigi Bignami, l’astrofisico Roberto Ragazzoni, il pittore Simone Butturini, il direttore d’orchestra Paolo Savio, il regista Luca Caserta, ospite d’eccezione Geronimo Stilton.M.CERP.

Tratto da: L'Arena, IL GIORNALE DI VERONA

Data: 29/04/2017

Note: CRONACA - pag. 19