BORGO TRENTO. Ricco il programma del weekend nell’ex caserma

Appese agli alberelli, non ci saranno sostegni di ferro
Domenica Santa Lucia al mercatino in Arsenale.

All’ex Arsenale aspettando Santa Lucia. Prima, un fine settimana con tutti i colori dell’Avvento. Intanto, via IV Novembre si illumina con 40 alberi di Natale. Con una novità: le luci sono appese ai rami e non installate su sostegni in ferro. Il risultato è un insieme di luminarie molto più tradizionali.A Borgo Trento prosegue il periodo di Avvento e da oggi e per tutto il fine settimana, dalle 10 alle 19, nei padiglioni riscaldati 20\1 e 20\2 continua il calendario di eventi legati al «Natale in Arsenale», il mercatino dell’artigianato giunto alla 16a edizione. Organizzato dalla commissione Cultura della seconda circoscrizione, l’esposizione natalizia di prodotti fatti a mano «non dà solo spazio alla creatività e alla passione degli espositori», commenta la presidente Elisa Dalle Pezze, «ma propone anche eventi culturali e di sensibilizzazione a stili di vita più rispettosi dell’ambiente».Poi, via IV Novembre. «Una via simbolo», dice la vicepresidente Patrizia De Nardi, «non solo di uno di Borgo Trento ma dell’intera città». Una singolare illuminazione voluta sette anni fa dall’allora presidente della seconda circoscrizione Alberto Bozza e che oggi si ripresenta «nella semplicità e nel rispetto degli alberelli». Effetto Champs Elysées parigino voluto dalla circoscrizione con impegno della presidenza e vicepresidenza e il coinvolgimento dei commercianti che hanno offerto il loro contributo. In un primo tempo, Agsm e amministrazione comunale non avevano inserito la strada nel programma di luminarie della città. In seguito, hanno finanziato la restante somma per l’installazione.Tra gli appuntamenti in Arsenale, domenica c’è quello più atteso dai più piccoli: l’incontro con Santa Lucia, alle 15.30. Oggi intanto lo spazio esterno ospita il mercato di Coldiretti «chilometri zero» che per l’occasione vestirà le tonalità del Natale. Accanto, si terrà la campagna di prevenzione «Sentiamoci in salute» promossa dalla Croce Rossa Italiana e che proprio in Arsenale conclude la sua presenza nelle piazze cittadine.Domani 9, alle 11, sarà la volta di un momento musicale con l’esibizione del Coro «Le Voci» di Bonavicina. Alle 11.30, per i più piccoli si tiene il «Battesimo della sella» a cura di Asd Horse Valley. Un’opportunità per un «piccolo giro» a cavallo. Per tutta la giornata, invece, si svolge l’iniziativa Svuotacantine «Seconda occasione» in veste natalizia promossa dal gruppo di sostegno Dba Italia onlus. «Un’iniziativa», dice Dalle Pezze, «in continuità con quella che è organizzata dalla seconda circoscrizione il primo sabato del mese su lungadige 26 Luglio 1944 per sensibilizzare i cittadini ai temi del riuso, del riciclo e dello spreco».Domenica, fin dall’apertura del mercatino natalizio sarà possibile scorgere Santa Lucia tra le bancarelle o nei viali dell’ex caserma austriaca ma per incontrarla si dovrà aspettare il primo pomeriggio, quando dalle 15.30 ritirerà le letterine scritte dai bambini. Per tutta la giornata sarà anche disponibile l’angolo del riciclo dove si troveranno i giochi messi a disposizione dal Centro di Riuso Creativo del Comune. Nel pomeriggio, laboratorio di calligrafia e creatività libera a cura dell’associazione Cerchio Rosso.L’ingresso a Natale in Arsenale è libero e tutte le iniziative collaterali sono gratuite e aperte a tutti. Sabato 16 è in programma un altro evento molto atteso: il Presepe vivente, dove sarà possibile immergersi nell’atmosfera che si viveva duemila anni fa.

Tratto da: L'Arena -sez. null.- pag. 17

Data: 8/12/2017

Note: Marco Cerpelloni