La Città

Nove chilometri di luce lungo le mura della città

L'Arena, IL GIORNALE DI VERONA -cronaca pag. 17 03/06/2017

PATRIMONIO MONUMENTALE. La Giunta dà il via libera al progetto
L'obiettivo è valorizzare in modo spettacolare e favorire la frequentazione in sicurezza di cittadini e turisti  lungo un percorso nella storia di Verona


Via libera al piano di illuminazione delle mura, secondo un progetto studiato per valorizzare uno dei patrimoni monumentali più di pregio della città, un autentico gioiello dell'architettura militare.Dopo la realizzazione del restauro e valorizzazione del Bastione delle Maddalene alla Passalacqua e del tratto di mura dell'ex zoo, la Giunta, su proposta dell'assessore all'Urbanistica Gian Arnaldo Caleffi, ha dunque deliberato la presa d'atto del Piano di Illuminazione della Cinta Magistrale. Nel 2011 il Ministero dei Beni culturali ha assegnato al Comune un finanziamento di 95.000 euro nell'ambito del «Misure speciali di tutela e fruizione dei siti Italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale inseriti nella liste del patrimonio mondiale Unesco». E dal novembre del 2013 un gruppo di tecnici guidati dall'ing Anna Busolini di Udine ha studiato un piano generale di illuminazione dei 9 chilometri di Cinta Magistrale nella forma di Piano Urbanistico Attuativo, comprendente il progetto di due ambiti campione su cui testarlo.Verificato l'andamento del lavoro con la Soprintendenza nel 2014 e del 2015, nel dicembre 2015 la Giunta ha individuato nel Bastione di Santo Spirito e in Porta Palio i tratti di mura su cui testare il Piano. Nel 2016 sono state eseguite prove di illuminazione che hanno determinato la messa a punto di vari dettagli del Piano.Il Piano di Illuminazione della Cinta Magistrale costituisce uno strumento di "regia" e una guida per gli interventi relativi all'illuminazione della Cinta Magistrale cittadina, dettando criteri e indirizzi e definendo specifiche tipologie di corpi illuminanti. La finalità più immediata è quella di rendere le mura riconoscibili e identificabili, di favorirne la pubblica fruizione in sicurezza, sia da parte del cittadino che del turista e, soprattutto, di valorizzare il complesso di pregio storico-monumentale lungo un percorso che rappresenta anche un viaggio nella storia della città.Il Piano di illuminazione andrà a costituire un segmento del più ampio Piano ambientale del Parco delle Mura Magistrali secondo i disposti del Pat, in grado di coordinare, orientare e regolare le attività di progettazione definitiva/esecutiva che si susseguiranno nel tempo e la cui esecuzione necessariamente avverrà, per ragioni economiche e di programmazione, per stralci funzionali.La Giunta ha preso atto anche che il complesso ed elaborato lavoro di progettazione è finito, comprese le verifiche e le sperimentazioni. La nuova amministrazione dovrà acquisire i pareri degli Enti competenti, in particolare Agsm e Soprintendenza, oltre ai pareri delle Circoscrizioni, quindi potrà adottarlo e in seguito approvarlo.

 

Solo gli utenti loggati possono inviare commenti. registrati/log in



Il sito è promosso dall'Associazione "Abitare Borgo Trento"- onlus ed è sostenuto - come progetto di solidarietà locale - dal Centro Servizi di Volontariato (CSV) di Verona.

Alcune immagini sono tratte da internet, se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'amministratore che provvederà alla loro rimozione.
I contenuti vengono aggiornati senza alcuna periodicità. Questo sito non va dunque considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

facebook

Cookie Policy - Privacy Policy
12 Novembre 2009 BORGO TRENTO - Verona