Miscellanea

Il mondo dei volontari chiede un assessore al Terzo Settore

L'Arena, IL GIORNALE DI VERONA -cronaca pag. 15 04/06/2017

FACCIA A FACCIA. Sei dei nove candidati sindaco hanno partecipato a un confronto organizzato al centro Tommasoli.
La presidente Chiara Tommasini: «Le associazioni vanno messe nella miglior condizione per rispondere ai bisogni della collettività»


Rapporto tra mondo del volontariato e Comune: come implementarlo e renderlo più efficiente, continuo e paritetico. E ancora, alla luce della Riforma appena approvata in Parlamento, un assessorato al Terzo Settore: utopia o prossimo futuro?Sono questi gli argomenti attorno ai quali si è sviluppato per circa due ore il dibattito tra i candidati sindaco che hanno accettato l'invito e partecipato al confronto, organizzato dalla Federazione del Volontariato di Verona onlus, ente gestore del Csv, Centro Servizio per il Volontariato. All'incontro, che si è svolto l'altra sera al Centro Tommasoli di Borgo Venezia, erano presenti i candidati Patrizia Bisinella, Michele Bertucco, Michele Croce, Alessandro Gennari, Filippo Grigolini e Orietta Salemi. Tra il pubblico, presidenti, rappresentanti e volontari delle numerose Organizzazioni di volontariato attive in città. E la riunione, oltre che l'occasione per ascoltare dal vivo le diverse idee dei candidati in tema di volontariato e Terzo settore, è servita ai protagonisti dell'associazionismo veronese per esporre considerazioni e proposte. Anche sulla riforma dei CSV e sul loro nuovo ruolo.«Il volontariato, per meglio svolgere le proprie attività a favore della comunità, necessita di un dialogo continuo e costante con le istituzioni. Le associazioni sono le migliori antenne sul territorio. Perché lo vivono. Supportano gli enti locali, non li sostituiscono. Vanno messe nella condizione migliore e più trasparente possibile per rispondere ai bisogni della collettività, che mutano nel tempo. Utilizziamo le reti, le interconnessioni che hanno le associazioni con i loro omologhi di altri territori. Ed è lì, nelle associazioni, che molto spesso si sperimentano innovazioni di processi, metodi e di risposte. Sappiamo progettare, ricercare risorse», ha spiegato Chiara Tommasini, presidente della Federazione che in apertura di serata ha presentato ai candidati, con numeri e dati alla mano, la Federazione che «conta oltre 260 organizzazioni di volontariato: siamo la più grande del territorio, un'associazione di associazioni e gestiamo il Csv, strumento a disposizione del volontariato organizzato e da questo gestito».«Chiediamo contatti istituzionali evitando iniziative estemporanee: creiamo un tavolo permanente per il Terzo Settore. Specialmente in questo momento di riforme. Chiediamo spazi fruibili dal Terzo Settore per la comunità: lo sviluppo della città dipende oggi dalla capacità di reinventare l'uso degli spazi mettendo a sistema interessi e opportunità di diversa natura. Edifici dismessi, aree sottoutilizzate, quartieri degradati possono essere reinventati e messi al servizio delle comunità locali. Chiediamo partnership dove progettualità, operatività e responsabilità siano condivise dall'inizio alla fine. Chiediamo co-progettazione: una modalità di lavoro congiunto fra pubblico e privato che investe l'intero processo di costruzione di una politica sociale dalla fase di ideazione a quella di progettazione vera e propria, a quella gestionale, di intervento, fino alla sua valutazione».La parola è passata poi al moderatore della serata, il giornalista di Telearena Alessandro D'Errico, che ha rivolto ai candidati una serie di domande redatte, dopo aver letto ciascuno dei nove programmi, dal direttivo della Federazione con l'aiuto delle associazioni che nei giorni scorsi hanno inoltrato i loro contributi.Infine l'augurio. «Vediamo di fissarci un appuntamento: qui tra un anno per vedere come è andata», ha chiuso Tommasini.

 

Solo gli utenti loggati possono inviare commenti. registrati/log in



Il sito è promosso dall'Associazione "Abitare Borgo Trento"- onlus ed è sostenuto - come progetto di solidarietà locale - dal Centro Servizi di Volontariato (CSV) di Verona.

Alcune immagini sono tratte da internet, se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'amministratore che provvederà alla loro rimozione.
I contenuti vengono aggiornati senza alcuna periodicità. Questo sito non va dunque considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

facebook

Cookie Policy - Privacy Policy
12 Novembre 2009 BORGO TRENTO - Verona