Sei in: Mostra 2008 » Presentazione

Presentazione

  Le potenzialità di una città come Verona vanno ben al di là delle mete del turismo classico, del suo glorioso centro storico Patrimonio UNESCO. La città fuori le mura, sviluppatasi dagli anni 10 del Novecento fino agli ultimi decenni, si presenta come una compagine edilizia di qualità eterogenea. Ma in questi luoghi connotati di solito negativamente come periferie, dove vive e abita una quota più che consistente di veronesi, si ritrovano elementi di grande interesse sotto il profilo dell'architettura e dell'urbanistica, apprezzabili non solo dagli specialisti. 

        Le retoriche avvicendatesi nel tempo intorno al quartiere di Borgo Trento sono state diverse: mondo che fu di una campagna idealizzata, sobborgo residenzialedilusso secondoilmito europeo della  città giardino, simbolo della vitalità, del benessere e della mobilità sociale del secondo dopoguerra. Tutte queste definizioni corrispondono al vero ma vengono abitualmente allineate in un racconto peggiorativo, sottolineando del quartiere l'evoluzione negativa, il carattere di occasione mancata: è la storia di un Borgo Trento come luogo ameno delle origini, stritolato poi dallamorsa di una cementificazione indiscriminata e progressivamente senza scampo. Noi proponiamo una lettura più neutrale e complessa.

        Molti di noi nel quartiere vivono, spesso in una condizione privilegiata, e comunque conservano ricordi preziosi, memorie individuali cariche di senso, indisgiungibili dallo scenario di questi luoghi, fatti di strade un po' tutte uguali, di palazzi spesso troppo alti, di piazzali asfaltati senza giardini. Di norma siamo poco abiyuati a considerare il passato prossimo come degno di una lettura accurata e rispettosa.

        Ma pochi quartieri come Borgo Trento hanno una storia tanto complessa e stratificata, anche se breve e recente: una storia che va conosciuta, condivisa e valorizzata come un bene collettivo, tanto più in un quartiere che soffre di anonimato e di carenza di spazi di aggregazione. Prendersi cura della mstoria della ppropria comunità è una delle vie possibili, alla portata di tutti, per reagire all'evoluzione negativa dei luoghi, contribuendo insieme a rafforzarne l'identità.

        I materiali di questa passeggiata cronologica nel quartiere sono frammentari, minuti, poveri, in un certo senso. Dunque richiedono pazienza, attenzione e un po' di tempo per essere colti nella loro ricchezza. Crediamo possa essere utile per tutti, non solo per chi a Borgo Trento abita, ripercorrere simbolicamente luoghi noti, ri-orientare lo sguardo distratto di tutti i giorni attraverso una serie di informazioni e suggestioni organizzate. E' un modo di riappropriarsi consapevolmente del destino del quartiere in cui abitiamo, tramite la memoria e la conoscenza.

                                                                           Michela  Morgante


Il sito è promosso dall'Associazione "Abitare Borgo Trento"- onlus ed è sostenuto - come progetto di solidarietà locale - dal Centro Servizi di Volontariato (CSV) di Verona.

Alcune immagini sono tratte da internet, se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'amministratore che provvederà alla loro rimozione.
I contenuti vengono aggiornati senza alcuna periodicità. Questo sito non va dunque considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

facebook

Cookie Policy - Privacy Policy
12 Novembre 2009 BORGO TRENTO - Verona