contributi

Questo Blog appartiene a: gently
Indice di questo blog
Articolo   Ennesimo incidente
pubblicato il 30.09.2016, 17:07:25. Categoria: non assegnata


Di seguito le foto dell’incidente accaduto questa mattina alle 10,00 ca. al solito incrocio tra via Calatafimi e via Cesare Trezza: implicati una Smart e un furgoncino delle poste.
Sono presenti vigili del Fuoco, polizia Stradale e ambulanza per il guidatore del furgoncino. Più che mai valida la comunicazione del 28/6, con l’auspicio che venga rinnovata la segnaletica orizzontale.


L’incrocio è pericoloso e sono necessari provvedimenti.


Leggi tutto l'articolo   |  Commenti: 0

Articolo   Incrocio pericoloso
pubblicato il 28.06.2016, 15:22:23. Categoria: non assegnata


Martedì 28/6/16 –


Ennesimo scontro all’incrocio tra Via Trezza e Via Calatafimi. Per fortuna nessun ferito ma macchine in condizioni tali da essere rimosse con il carro attrezzi.
La colpa è sempre di chi esce da via Trezza ma, percorrendo quel tratto di strada parecchie volte al giorno, vorrei segnalare alcuni disservizi:
•    Le macchine sul breve tratto di via Calatafimi sono parcheggiate a destra rispetto il senso di marcia.(freccia)
•    Spesso si tratta di SUV o furgoni, quindi chi esce dallo stop di via Trezza deve portarsi quasi in mezzo alla carreggiata per cercare di vedere chi sopraggiunge, impedito appunto dalle macchine in sosta.
•    Il tratto di strada da Via Farinati a via Trezza è breve quindi chi si immette in Via Calatafimi da via Farinati arriva immediatamente all’incrocio.
•    C’è lo specchio, ma non permette di valutare la velocità di chi arriva o la presenza di ciclisti. Spesso i riflessi dello stesso impongono uno sguardo diretto e quindi, come detto sopra, l’occupazione di mezza careggiata e le strombazzate di chi arriva e non capisce il problema.
•    Quando l’incrocio con via Farinati è libero dalla coda del semaforo di ponte Catena, i veicoli entrano in quel breve tratto di strada a velocità eccessiva: questo di certo aggrava il problema.



Proporrei di spostare gli stalli blu sulla sinistra di quel breve tratto di via Calatafimi alla scopo di liberare la visuale dell’incrocio.


Grazie

Leggi tutto l'articolo   |  Commenti: 0

Articolo   Poesie del Borgo di Giovanni Vit
pubblicato il 20.06.2016, 17:33:07. Categoria: non assegnata
COERTAMENTI

Perversa la mania
dell'amministrazion veronese
de metar coertamenti
su piasse e giardini co le siese

Presentado in questi giorni
el progetto par l'arsenal
che prevede un coerto
sora al grande piazzal

E pensar che el mese scorso
i progettava de getto
de metar su l'arena
'na specie de tetto

A Verona se dise
de un matto de serto
"L'è un che no ha mia
le fassine al coerto"

Qualcuno ghe spiega
a sti assessori deficenti
che par essar normal
no basta coertamenti?

Giovanni Vit 
Leggi tutto l'articolo   |  Commenti: 0

Articolo   Dialogo tra un venditore di almanacchi e un passeggere
pubblicato il 01.01.2016, 12:00:23. Categoria: non assegnata

Dialogo tra un venditore di almanacchi e un passeggere

Venditore.        Almanacchi, almanacchi nuovi; lunari nuovi. Bisognano, signore, almanacchi?
Passeggere. Almanacchi per l'anno nuovo?
Venditore.    Si signore.
Passeggere. Credete che sarà felice quest'anno nuovo?
Venditore.    Oh illustrissimo si, certo.
Passeggere.Come quest'anno passato?
Venditore.    Più più assai.
Passeggere. Come quello di là?
Venditore.    Più più, illustrissimo.
Passeggere. Ma come qual altro? Non vi piacerebb'egli che l'anno nuovo fosse come qualcuno di questi anni ultimi?
Venditore.    Signor no, non mi piacerebbe.
Passeggere. Quanti anni nuovi sono passati da che voi vendete almanacchi?
Venditore.    Saranno vent'anni, illustrissimo.
Passeggere. A quale di cotesti vent'anni vorreste che somigliasse l'anno venturo?
Venditore.    Io? non saprei.
Passeggere. Non vi ricordate di nessun anno in particolare, che vi paresse felice?
Venditore.    No in verità, illustrissimo.
Passeggere. E pure la vita è una cosa bella. Non è vero?
Venditore.    Cotesto si sa.
Passeggere. Non tornereste voi a vivere cotesti vent'anni, e anche tutto il tempo passato, cominciando da che nasceste?
Venditore.    Eh, caro signore, piacesse a Dio che si potesse.
Passeggere. Ma se aveste a rifare la vita che avete fatta né più né meno, con tutti i piaceri e i dispiaceri che avete passati?
Venditore.    Cotesto non vorrei.
Passeggere. Oh che altra vita vorreste rifare? la vita ch'ho fatta io, o quella del principe, o di chi altro? O non credete che io, e che il principe, e che chiunque altro, risponderebbe come voi per l'appunto; e che avendo a rifare la stessa vita che avesse fatta, nessuno vorrebbe tornare indietro?
Venditore.    Lo credo cotesto.
Passeggere. Né anche voi tornereste indietro con questo patto, non potendo in altro modo?
Venditore.    Signor no davvero, non tornerei.
Passeggere. Oh che vita vorreste voi dunque?
Venditore.    Vorrei una vita così, come Dio me la mandasse, senz'altri patti.
Passeggere. Una vita a caso, e non saperne altro avanti, come non si sa dell'anno nuovo?
Venditore.    Appunto.
Passeggere. Così vorrei ancor io se avessi a rivivere, e così tutti. Ma questo è segno che il caso, fino a tutto quest'anno, ha trattato tutti male. E si vede chiaro che ciascuno è d'opinione che sia stato più o di più peso il male che gli e toccato, che il bene; se a patto di riavere la vita di prima, con tutto il suo bene e il suo male, nessuno vorrebbe rinascere. Quella vita ch'è una cosa bella, non è la vita che si conosce, ma quella che non si conosce; non la vita passata, ma la futura. Coll'anno nuovo, il caso incomincerà a trattar bene voi e me e tutti gli altri, e si principierà la vita felice. Non è vero?
Venditore.    Speriamo.
Passeggere. Dunque mostratemi l'almanacco più bello che avete.
Venditore.    Ecco, illustrissimo. Cotesto vale trenta soldi.
Passeggere. Ecco trenta soldi.
Venditore.    Grazie, illustrissimo: a rivederla. Almanacchi, almanacchi nuovi; lunari nuovi.


Giacomo Leopardi

Leggi tutto l'articolo   |  Commenti: 0

Articolo   Che stanco !!!
pubblicato il 01.12.2015, 21:08:40. Categoria: non assegnata



Una foto divertente che gira tra i telefonini
Leggi tutto l'articolo   |  Commenti: 0

Pagina 1 / 11 (1 - 5 di 52 Totale) Pagina successiva Ultima pagina
Il sito è promosso dall'Associazione "Abitare Borgo Trento"- onlus ed è sostenuto - come progetto di solidarietà locale - dal Centro Servizi di Volontariato (CSV) di Verona.

Alcune immagini sono tratte da internet, se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'amministratore che provvederà alla loro rimozione.
I contenuti vengono aggiornati senza alcuna periodicità. Questo sito non va dunque considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001

facebook

Cookie Policy - Privacy Policy
12 Novembre 2009 BORGO TRENTO - Verona