RICORDO DI GIOCO

Tra i tanti meriti che ebbe Giorgio Gioco, non potrò mai dimenticare l’aiuto che diede al comitato carnevalesco della Carega. Le attività del Comitato iniziarono nel 1970, sfociando nel primo Re Teodorico, impersonato da Sergio Saglia. Gioco contribuiva già da tempo ai festeggiamenti per l’Assunta, dando al gruppo di volonterosi che se ne occupava alcune sue preparazioni.Ma quando nacque il Comitato, occorreva fare qualcosa di più, considerato anche l’enorme afflusso di gente per il carnevale. Gioco, allora, si impegnò a preparare ogni anno la minestra de fasoi, gratuita e squisitissima (tanto che tutti ne avrebbero voluto un’altra porzione!). Era stupefacente vedere come arrivasse il minestrone: lungo Via S. Egidio due robusti giovanotti trasportavano una gigantesca marmitta appesa a un palo, poggiato sulle spalle degli stessi (che avanzavano ballonzolando per il grosso peso). In un libretto apparso nel 1979 in occasione del decennale del Comitato, comparve una sua ricetta manoscritta «per mille e più persone» (sic!) relativa a una minestra di riso e naoni. Questo dimostrava quanto egli ci tenesse a ogni forma di espressione popolare… Come potremo mai dimenticarlo?

Tratto da: L'Arena - lettere pag. 24

Data: 12/03/2019

Note: GIOVANNI RAPELLI