LOTTA AL DEGRADO/2. Si sistema il tratto a partire da Castelvecchio
Le macchine all’opera per tagliare l’erba sull’alzaia e sul lungadige. Miglioranzi: «Si garantisce la sicurezza ai tanti frequentatori di questo percorso»

Buone notizie per i runners, i ciclisti e le centinaia di persone che ogni giorno vanno a camminare o a portare a spasso il cane sull’argine. È partita ieri la bonifica della sponda dell’Adige fra Castelvecchio e Parona, un percorso di cinque chilometri e mezzo che si estende su una superficie di quasi 50mila metri quadrati, suggestivo e per questo molto amato dai veronesi. Fino a domani sera saranno al lavoro una serie di macchine operatrici dotate di braccio decespugliatore che provvederanno al taglio dell’erba, restando sul lungadige e sull’alzaia presente nella parte bassa verso il fiume. Nei giorni successivi, piccole rifiniture verranno eseguite a mano dagli operatori di Amia.È il secondo intervento di manutenzione straordinaria dell’argine, dopo quello effettuato ad aprile, e ne è previsto un terzo a settembre. Le operazioni sono ravvicinate per via della stagione piovosa che ha fatto crescere a dismisura sia l’erba che le piante. «Se ne sentiva la necessità» ha sottolineato l’assessore al Decentramento Marco Padovani, con delega a Strade e Giardini, ieri in sopralluogo insieme ad Andrea Miglioranzi, presidente della municipalizzata dell’igiene ambientale.«L’area è di proprietà demaniale ma viene mantenuta a spese dell’amministrazione» ricorda Padovani «e ciò conferma che la nostra attenzione per Verona è sempre al massimo».«Curare al meglio il verde e abbellire il paesaggio significa valorizzare ancora di più la nostra bellissima città a beneficio di tutti» ha aggiunto Miglioranzi.«La manutenzione costante dell’argine del fiume ne garantisce la sicurezza idraulica e migliora l’aspetto di quest’area molto frequentata dai veronesi che praticano sport come bici e corsa. Dunque, le esigenze ambientali unite a quelle di carattere estetico rendono la cura del verde un aspetto quanto mai importante per la nostra bellissima città».

Data: 6/07/2018

Note: Laura Perina - foto Marchiori