La telecamera che controlla l'uscita dalla Ztl in piazzetta Municipio

LE TRE NUOVE TELECAMERE. Dopo le verifiche sui passaggi anomali, Comune e Polizia municipale hanno i primi dati
L’1 febbraio scattate 131 sanzioni C’è chi ne ha prese sei in un giorno,
Il primo giorno, l’1 febbraio, 341 passaggi anomali di veicoli. Dopo le verifiche, legate a possessori di vari permessi temporanei o per disabili, le sanzioni effettive comminate sono stati 131, da 98,50 euro l’una, riducibili a 73,60 se si paga entro cinque giorni. Il boom iniziale, comunque, con 1.927 accessi anomali in una settimana, dopo le verifiche si è in parte ridotto. In ogni caso, le sanzioni ai tre varchi in uscita dalla Ztl, con telecamere, in piazzetta Municipio, al ponte Garibaldi e in via Nizza, vicino al ponte Nuovo, restano numerose (quelle in entrata nel 2018 sono state 87.209).Va ricordato che dall’1 febbraio sono entrate in funzione le tre telecamere che rilevano uscite dalla Ztl oltre le fasce orarie di libero transito consentite senza permesso Ztl. Le fasce sono dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13,30 e dalle 16 alle 18 – dalle 20 alle 22, anche, ma per massimo 150 accessi – e il sabato e la domenica e i festivi dalle 10 alle 13,30. Ora Comune e Polizia municipale hanno a disposizione i primi dati definitivi delle sanzioni. C’è infatti una cosiddetta “lista bianca” di diverse categorie di automobilisti ai quali, se dimostrano di avere determinati permessi, non viene data la multa. La Polizia municipale ha individuato veicoli con permessi speciali, come i possessori di pass disabili di altre province o di turisti degli hotel, non automaticamente riconoscibili dalla centrale operativa.Come illustrano l’assessore alla mobilità Luca Zanotto e il comandante della Polizia municipale Luigi Altamura, le 131 sanzioni reali dell’1 febbraio sono molto inferiori anche alla media dei circa 500 passaggi giornalieri anomali registrati, dalle telecamere in uscita, nella fase di test eseguita in gennaio. Quelle dell’1 sono destinate in 35 casi a residenti di altri Comuni della provincia, mentre 41 sono per automobilisti di altre province e quattro a carico di cittadini con auto straniera. Solo 55 multe sono riferibili a residenti a Verona. Il record di sei multe in un giorno spetta a un veronese che, l’1 febbraio, è entrato 3 volte in Ztl in orario non consentito, una volta ha percorso l’area pedonale di corso Sant’Anastasia e, infine, è passato due volte, senza rispettare gli orari, sotto le telecamere di uscita. In tutto, per lui sono in arrivo sei verbali.«Non è cambiato nulla rispetto al 2005», dice Zanotto. I risultati ci stanno dando ragione, visto che è stata segnalata una maggior disponibilità di posti auto la sera, a favore dei residenti del centro storico». Altamura aggiunge che «dai 500 potenziali passaggi irregolari al giorno, rilevati a gennaio, si è passati ai circa 100 verbali potenziali».

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 18

Data: 22/02/2019

Note: E.G.