L’INIZIATIVA. Trenitalia presenta i nuovi convogli regionali hi-tech

Look moderno, wi-fi, comodità: si possono visitare. Dotati di schermi informativi, prese per ricaricare telefonini e tablet, connessioni wifi, e comode poltroncine blu contornate di dettagli in arancio, i nuovi regionali di Trenitalia stanno attirando a bordo decine di curiosi nel cuore della città.Il fischio di partenza per le nuove carrozze delle locomotive battezzate pop e rock, pronte a offrire una mobilità più che mai sostenibile, arriverà nel 2020.Intanto i colorati e tecnologici vagoni, per il 95% completamente riciclabili, sono in bella mostra in piazza Bra in dimensioni reali, proprio di fronte a Palazzo Barbieri, dove sarà possibile visitarli fino al 20 marzo.I posti a sedere sono fino a 700 per treno e in particolare il rock è distribuito su due piani. Inoltre la velocità sarà raddoppiata per garantire, oltre al massimo della comodità, anche la rapidità negli spostamenti in particolare dei pendolari. Nuovi servizi per i cicloturisti e un sistema di videosorveglianza a circuito chiuso completano il quadro.Le risposte ai viaggiatori sembrano esserci tutte sui 78 nuovi treni per il Veneto, in fase di realizzazione grazie a un autofinanziamento di 619 milioni di Trenitalia, a fronte di un contributo regionale complessivo di quattro miliardi e mezzo fino al 2032 per il servizio complessivo.I viaggiatori attendono, pur se con qualche dubbio e ulteriore speranza.«Al di là dell’estetica e della funzionalità a bordo, quello che fa la differenza concreta nel servizio è la puntualità negli orari di partenza e arrivo, che spesso tendono invece a slittare», evidenzia Giovanni, veronese che ieri è salito in carrozza per sbirciare la novità con il figlio.«Spero che la sorveglianza sia ben studiata”, gli fa eco il giovane Andrea. “Spesso infatti si percepisce il timore di risse o situazioni di disagio specie per chi viaggia di sera».Silvia è soddisfatta, e ha fatto ieri la prova passeggino con il suo piccolo. «Ho sempre viaggiato in treno ma con un bambino sento più che mai l’esigenza di spazi ampi e comodi».«Vanno incentivate le tratte da Venezia fino a Verona, ancora troppo risicate», fa infine presente un altro visitatore scaligero, che confida anche che le nuove postazioni per le bici siano collaudate a dovere e bene studiate per garantire lo spazio adeguato ai velocipedi.Il villaggio Trenitalia #lamusicastacambiando, inaugurato ieri pomeriggio, resterà aperto fino a martedì, dalle 10 alle 19.30, animato nel pomeriggio da conduttori radiofonici di Rtl 102.5.

Tratto da: l'Arena - cronaca - pag.27

Data: 17/03/2018

Note: C.Bazz.