FURTO. Il colpo martedì mattina in via Mameli, poco dopo l’arresto dei carabinieri della fuggitiva.
Adami (78 anni): «Mai corso in vita mia, ma andavo come il vento
Non mi faccio abbindolare così: aveva detto di essere indigente»

I carabinieri hanno arrestato in flagranza una ladra che aveva sottratto degli occhiali in un negozio
Ha compiuto 78 anni domenica e di farsi abbindolare da una ladra proprio non ne ha voluto sapere.Una veronese già nota alle forze dell’ordine poiché pluripregiudicata, martedì mattina ha cercato di rubare un paio di occhiali da sole dal negozio «Ottica Adami», a Borgo Trento, in via Mameli. Ma il proprietario, accortosi del furto, ha detto alla commessa di allertare i carabinieri e lui si è lanciato all’inseguimento della ladra, a piedi, in via Mameli.«Quando ha capito che le stavo correndo dietro ha mollato gli occhiali a terra», racconta Ferdinando Adami, «aveva preso un paio di Polaroid che valgono 59 euro. Mi sono fermato a raccoglierli e lei ha proseguito la corsa. Nel frattempo erano arrivati i carabinieri che mi hanno chiesto la descrizione della donna, come era vestita e così via». Poco dopo l’hanno arrestata verso porta San Giorgio, dove la donna è stata bloccata dai militari del nucleo radiomobile della Compagnia.L’arrestata è stata trattenuta le camere di sicurezza e nella mattinata di ieri condotta davanti al giudice del tribunale di Verona. Arresto convalidato e divieto di dimora a Verona per la donna, l’udienza è stata rinviata a febbraio.«Sa io non sono uno sportivo. Non ho mai fatto una corsa in vita mia e ho compiuto 78 anni domenica scorsa. Ma andavo come il vento. Non sono corso dietro alla ladra per il valore di quegli occhiali, ma per il modo grossolano in cui li ha rubati. Di farmi abbindolare così, dopo che aveva chiesto qualche soldo dicendo che era in difficoltà, non mi andava proprio», conclude Ferdinando.A.V.

Tratto da: arena-cronaca - pag.19

Data: 12/10/2017

Note: A.V.