Le scuole elementari Massalongo a Veronetta

ISTRUZIONE. Arriva il finanziamento statale per lavori nelle materne, elementari e medie. Comune pronto con i progetti
Interventi anti Covid tra tinteggiature e nuovi accessi Zanotto: «Ma stiamo pensando anche alla mobilità Presto circuiti ciclabili verso i poli delle superiori»
Tinteggiature, sanificazioni delle pareti interne, adeguamenti per aumentare l’accessibilità alle scuole, anche per ragazzini disabili, e nuovi arredi. Palazzo Barbieri è pronto con un pacchetto di interventi anticovid per le scuole, dalle materne alle medie, da attuare entro lo squillo della prima campanella. Da Roma arriva un finanziamento di 800mila euro. Sono fondi strutturali europei, erogati dallo Stato con il Programma operativo nazionale per gli interventi di riqualificazione dell’edilizia scolastica. Per il quale il Comune si è fatto trovare pronto facendo richiesta di accesso ai finanziamenti con progetti specifici su sei scuole e un elenco definito di manutenzioni e acquisti, illustrati ieri dal vicesindaco Luca Zanotto, delegato ai lavori pubblici, e dal sindaco Federico Sboarina. La somma più corposa andrà alle scuole elementari Massalongo a Veronetta: 99.200 euro per risanare le pareti di aule e spazi. Quello strutturale più impegnativo è invece l’intervento alle elementari Merighi a Novaglie: con 95mila euro si installerà un servoscale per consentire ai disabili di raggiungere tutti i livelli della scuola con nuovi percorsi di accesso.Nuove tinteggiature e sanificazioni dei muri interni anche alla materna «Le Coccinelle» di Veronetta per 90.520 euro. Per interventi similari saranno investiti 65.600 euro alla scuola d’infanzia Monte D’Oro di Montorio. Mentre alle elementari Busti e alle Ariosto, entrambe in Borgo Roma, si spenderanno rispettivamente 95mila e 25mila euro per lavori che garantiranno una maggiore accessibilità ai diversi livelli delle scuole. Tinteggiature, risanamento delle pareti e modifiche degli spazi con modifiche interne saranno effettuati anche in altre scuole dell’infanzia per un totale di 66.680 euro e alle elementari della città per 75mila euro. La stessa cifra sarà investita in opere nelle diverse scuole medie. Non manca il capitolo degli acquisti. Il Comune comprerà nuovi banchi, lavagne e attrezzature che garantiscano il distanziamento sociale tra i ragazzi per 113mila euro. Tutto va rendicontato entro l’anno, perciò i lavori dovranno essere conclusi a settembre. Qualcosa richiederà più tempo. «A questi lavori si aggiungeranno interventi generici da affrontare dopo la consultazione con provveditorato e presidi, per migliorare gli spazi della didattica», spiega Zanotto. «Per questo pacchetto, invece, contiamo di approntare i lavori entro settembre. Affronteremo anche tematiche legate alla mobilità con il provveditore e le società di trasporto. L’idea è di pensare, e a breve li annunceremo, a nuovi percorsi ciclabili in centro storico e diretti ai poli scolastici delle superiori, anche per far fronte alla criticità del traffico che in settembre si prevede in aumento». «Sono interventi per ricominciare in sicurezza», aggiunge Sboarina, «e in base ai protocolli sanitari per la salute dei nostri ragazzi».

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 15

Data: 24/07/2020

Note: Maria Vittoria Adami