image

SANITÀ. È attivo il centro ambulatoriale per l’attività diurna e la cura dei pazienti senza ricovero.

Nella palazzina di otto piani, non ancora al completo, si trovano i day hospital di diverse specialistiche, dall’Oculistica all’Allergologia

 

A Borgo Roma ha aperto i battenti la Outpatient clinic, il centro ambulatoriale destinato all’attività diurna e ai pazienti da curare senza ricovero. Era l’ultimo tassello del project financing (117 milioni di euro) che ha dato un volto nuovo all’Azienda ospedaliera di Verona che sta facendo i conti con una primavera di notevoli cambiamenti tra il novo ospedale della Donna e del Bambino e il nuovo assetto del Policlinico in Borgo Roma. Tutto questo facendo i conti con la carenza di personale sanitario che costringe a non utilizzare tutti i posti letto, almeno per qualche mese, fino a dopo l’estate. La palazzina, 250 posti letto organizzati in sette moduli di day service, otto piani – ma due sono ancora vuoti – e un totale di 30mila metri quadrati, è operativa da fine aprile. La prima a trasferirsi, tra il 21 e il 28, è stata l’Oculistica, oggi a pieno regime anche con il Pronto soccorso e il day surgery.L’hanno seguita a ruota il day service ematologico, oncologico e polispecialistico e gran parte degli ambulatori polispecialistici.Mancano all’appello gli ambulatori e il day hospital di Cardiologia e l’Endoscopia digestiva (entrambi dal 12 maggio), mentre il trasferimento dell’Allergologia verrà ultimato questa settimana. Così si legge sui cartelli appesi alle porte d’ingresso e agli ascensori.E secondo quanto annunciato, nella clinica dovrebbero esserci anche sei sale operatorie, due delle quali dedicate proprio all’oculistica. Il nuovo blocco si trova sul lato nord del Policlinico, ma è accessibile anche dall’interno dell’ospedale tramite un corridoio nel lotto B. Il «vecchio» blocco, invece, sarà ristrutturato con la messa a norma antisismica e un adeguamento generale dei servizi. Sembrava dovesse esservi trasferito il Cancer Center, ma di recente l’azienda ospedaliera ha fatto retromarcia confermando che i pazienti del day hospital oncologico rimarranno a Borgo Trento.Mentre è quasi certo che vi troverà spazio l’Anti-aging, cioè tutta l’attività legata alla sfera geriatrica, dalle cure alla riabilitazione, con tanto di attività di ricerca dedicata. Infatti il destino del Geriatrico di Borgo Trento è la dismissione, però sarà a tappe, come aveva annunciato il dg Francesco Cobello, nel rispetto del diktat disagi zero.
Laura Perina

Ultimi articoli di arkanoyd (Leggi tutti)

Tratto da: L'Arena, IL GIORNALE DI VERONA

Data: 11/05/2017

Note: CRONACA - pag. 15