image

ANTICIPAZIONE. Ecco la nuova stagione della Fondazione che presenta molte novità, tra cui l´orario d´inizio alle 20.

Non solo Filarmonico: i primi concerti sinfonici saranno nel teatro restaurato. Apre il gala del 19 ottobre con direttore Henrich Nànàsi.

 

Nuove e solleticanti proposte, quelle che giungono dal cartellone autunno 2012 – 2013 della Fondazione Arena al Teatro Filarmonico. Proposte, che pur non essendo ancora ufficiali sono ormai pubbliche, in tutti i comparti, sia operistico, che sinfonico e di balletto.
La novità assoluta è data dall´iniziale, inusuale dislocazione della stagione sinfonica (con inizio da quest´anno alle 20 di sera), che partirà per la prima volta dal Teatro Ristori, con un concerto di gala il 19 ottobre, nella direzione di Henrich Nànàsi e la partecipazione del noto soprano palermitano Desirée Rancatore su musiche di Haydn, Mozart, Beethoven. Gli stessi musicisti saranno chiamati in causa nei restanti tre appuntamenti. Il 27 ottobre ci sarà quello diretto da Giacomo Sagripanti e la pianista Chiara Opalio; il 16 novembre quello con la direzione di Ola Rudner ed il pianista André Gallo; il quarto appuntamento, del 24 novembre, avrà come diret! tore Charles Olivieri Munroe e la violinista Anna Tifu.
A GENNAIO 2013 il percorso sinfonico tornerà al Teatro Filarmonico per proporre altri otto concerti in cui si esibiranno: il celebre violinista Pavel Berman ed il violoncellista Julian Steckel (12 gennaio) in musiche di Colla, Brahms, Strauss, con la direzione di Roman Brogli Sacher. Si succederanno per il 19 gennaio, il direttore Paul Chiang e il sassofonista Federico Mondelci, in brani di Boccadoro, Debussy, Molinelli, Ciajkowskij; l´8 febbraio sarà la volta del direttore Benjamin Pionnier alla testa di alcuni solisti della Fondazione Arena in cui saranno eseguite la Sinfonia concertante di Mozart e la Sinfonia in re di Franck; il 16 febbraio dirigerà Silvio Viegas col pianista Giuseppe Albanese (musiche di Rachmaninov, Borodin, Mussorgski, Solbiati).
L´8 marzo gli interpreti saranno il direttore Roberto Gianola e il fisarmonicista Gianluca Littera (musiche di Glinka, Villa Lobos, Dvorak, Mo! ody e del veronese Vedovato); il 5 aprile (si tratterà di un ! di gala) ritornerà a dirigere l´islandese Gudni Emilsson col famoso pianista Boris Petrushansky, in brani di Brahms, Vacchi e Rimski Korsakov. Completerà la rassegna sinfonica, il 26 aprile, il direttore Pablo Mielgo, con i solisti Gunther Sanin e Zoltan Szabo per affrontare musiche di Battistelli, Villa Lobos, Bartok, Brahms. E il 4 maggio completerà la stagione lo straordinario percussionista Li Biao, in musiche di Galante, Wenjing e Dvorak dirette da Francesco Lanzillotta.
Altri tre sinfonici concerti straordinari completeranno il quadro delle manifestazioni, come il gala Aspettando il 2013 nella serata di fine d´anno, diretto da Omer Meir Wellber. Gli altri due, di cui non è ancora destinato il luogo di esecuzione, saranno: il Concerto della memoria diretto da Claudio Scimone, con musiche di Donizetti e Cherubini e il Concerto pasquale, diretto da Stefano Ranzani, con la tromba di Angelo Pinciroli, in musiche di Pärt, Telema! nn, Perosi.
ABBONAMENTI FLESSIBILI. Un´altra novità importante della stagione è data dalle diverse possibilità d´acquisto degli abbonamenti. Grazie alle formule Carnet e Invito a teatro, lo spettatore potrà costruire una personale agenda di appuntamenti con gli spettacoli al Filarmonico. Gli abbonamenti, superando la modalità del turno e del posto fisso, permettono di scegliere trasversalmente tutti i concerti (come le serate di lirica o balletto) e di risparmiare sull´acquisto del biglietto singolo. È possibile utilizzare i tagliandi del Carnet singolarmente e globalmente, secondo le esigenze e i desideri del possessore, scegliendo una sola o più serate con molta flessibilità. I posti possono essere prenotati alla biglietteria fino al giorno stesso della recita, secondo disponibilità. Per accedere al teatro è necessario il ritiro del titolo d´ingresso con l´indicazione del posto, da esibire unitamente all´abbonamento.

Ultimi articoli di redazione (Leggi tutti)

Tratto da: L'Arena, IL GIORNALE DI VERONA

Data: 1/01/1970

Note: SPETTACOLI – Pagina 58