«Falciata sulle strisce pedonali» si legge spesso purtroppo. In merito a ciò vorrei segnalare le strisce pedonali di piazzale Stefani, quelle che sono quasi in curva di fronte un poco a Via 24 Maggio ed un poco al Bar Elisa dove c’è la pensilina degli autobus. Tanto per farvi capire. Io mi sento miracolata per la seconda volta: una paio di anni fa (avendolo segnalato) e mercoledì scorso in pausa pranzo verso le 13.30. Diciamo che malgrado l’età e la sciatalgia cronica un salto mi ha permesso di non essere investita da un’auto che, proveniente da via Camillo de Lellis (dopo il Ponte Catena verso l’ospedale) e a velocità abbastanza sostenuta, tentava di inchiodare appunto davanti alle strisce pedonali vedendomi in attraversamento e mentre i freni non rispondevano subito e l’auto slittava fin sulle strisce, la sottoscritta, per fortuna, se la cavava saltando come una giovin donzella. L’istinto di sopravvivenza può questo e altro. Purtroppo, però, non sono state poche le persone investite negli anni su quelle strisce pedonali, e parecchia gente in itinere perché dipendenti dell’Azienda Ospedaliera. Spostarle tra il Bar Elisa e la Lavanderia Ticino non sarebbe meglio che lasciarle in curva? Colgo anche l’occasione per segnalare la velocità, particolarmente al mattino presto orario uffici/scuola quando la gente ha fretta, delle auto provenienti da Via Bassini e che transitano davanti all’Ospedale verso Ponte Catena: mettere dei rallentatori del traffico non sarebbe il caso? Invito ad un sopralluogo chi di competenza e a loro chiedo solo un poco di buonsenso onde tutelare la vita dei cittadini. Che tutto possa andare a buon fine e non come la segnalazione di qualche anno fa a cui nessuno degli addetti ai lavori ha dato risposte. La categoria che rispetta le regole, in particolare i bambini a cui vengono insegnate, si fida e attraversa sulle strisce pedonali, come fanno pure i vecchietti col bastone, ma chi non le rispetta li uccide. Se poi queste strisce l’automobilista le vede all’ultimo momento perché subito dopo una curva non è neppure da incriminare totalmente se gli succede di investire qualcuno. E sennò meglio togliere le strisce pedonali che forse diminuirà la mortalità e chi attraverserà la strada lo farà con la consapevolezza del pericolo.Maria Grazia Antolini VERONA

Tratto da: arena- lettere- pag.27

Data: 29/07/2017

Note: Maria Grazia Antolini