Collocato sull'Arena lo striscione per i festeggiamenti in Bra

Il comandante Micele soddisfatto: «Tre anni per la sua realizzazione» L’assessore Rando: «Vi siamo grati per quello che fate ogni giorno»
I vigili del fuoco compiono ottant’anni. E come regalo arriva la comunicazione che è stata aggiudicata la progettazione da parte del Demanio per la realizzazione della nuova sede del comando di Verona, che sarà alla Genovesa. Questo significa che può partire il bando. E in termini realistici come ha evidenziato il comandante Nicola Micele, tra tre anni, la nuova sede potrebbe essere pronta, visto che la parte più lunga è stata quella burocratica.Sono pronti a festeggiare i 330 vigili del fuoco veronesi, forti dell’apprezzamento di tutta la cittadinanza. E proprio perchè sanno di essere un Corpo molto amato, hanno voluto organizzare i loro festeggiamenti coinvolgendo scuole, cittadinanza, ragazzi.Ed ecco il calendario per i due giorni dedicati all’anniversario del Corpo. Verona è stata scelta tra le città italiane quale sede della penultima tappa di una serie itinerante, per ricordare l’impegno dei vigili del fuoco in occasione della «Tempesta vaia», e di altri eventi atmosferici che hanno flagellato il Veneto, ma anche il Trentino Alto Adige.IN BRA. «Da stamattina», ha detto ieri il comandante Micele, «abbiamo iniziato gli incontri con le scuole superiori per divulgare la cultura della sicurezza. Domani, dalle 16 alle 19, in piazza Bra viene allestito un percorso ludico addestrativo per bambini e uno stand informativo con esposizione di mezzi ed attrezzature. Giovedì 10, dalle 10 alle 19 in Bra verranno esposti mezzi storici e verranno proiettati filmati che ripercorrono la storia dei vigili del fuoco».AL FILARMONICO. Ma i pompieri hanno pensato anche di fare un altro regalo alla nostra città. Così giovedì sera, alle 20.30 si esibisce la Banda del corpo dei vigili del fuoco. L’ingresso è libero, a partire dalle 19.30 fino ad esaurimento posti. La Banda è diretta dal maestro Donato Di Martile, si esibiscono il tenore Francesco Grollo e presenta Pino Insegno.Siamo orgogliosi di ospitare nella nostra città questi eventi», ha detto l’assessore allo sport Filippo Rando, che ha fatto gli onori di casa a palazzo Barbieri, «i vigili del fuoco si distinguono per l’altruismo e le capacità. Da sempre siete vicini alla cittadinanza che vi ama, vi considera amici sui quali contare».«Verona è stata scelta anche perchè ha vissuto alluvioni e calamità», ha spiegato il comandante Micele, «lo scorso anno, lo ricorderete, se non fosse stato aperto lo scolmatoio la città sarebbe stata allagata dalla piena dell’Adige. Purtroppo dobbiamo abituarci ed attrezzarci a questi fenomeni climatici. Come dimenticare le immagini dello scorso anno, con sono 41 mila ettari di boschi rasi al suolo, 16 milioni di alberi, 8,6 milioni di metri cubi di legno abbattuti in pochi minuti da raffiche di vento a 190 chilometri orari». E ha aggiunto: «La serie di iniziative che abbiamo messo in atto servono anche come riflessione. Noi puntiamo tanto sui ragazzi, sulla loro informazione. Ma oltre ai momenti istruttivi ci sono quelli divertenti, per questo realizziamo il percorso in Bra, per i bambini. I grandi li aspettiamo al concerto al Filarmonico».

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 15

Data: 8/10/2019

Note: Alessandra Vaccari