L'erba sfalciata contribuisce al decoro della zona

QUARTIERI. Dopo il nostro articolo uscito ieri, il presidente dell’Amia ha fatto un sopralluogo a sorpresa
Miglioranzi: «C’erano tre cestini da svuotare ed è stato fatto in 12 minuti. Giusto segnalare, però quando ci sono situazioni reali»
Il post occhieggia già al mattino sul profilo Facebook del presidente di Amia, Andrea Miglioranzi: «Stamattina come sempre leggo i giornali: mi balza all’occhio un articolo su L’Arena che ci riguarda #AmiaVerona Degrado, sporcizia,quartiere abbandonato a sè stesso senza servizi.#ComuneVerona. Sobbalzo! Sono le 9. In un attimo mi metto in auto e arrivo al quartiere Navigatori, giro in auto, rigiro. Faccio un terzo giro! Scendo a vado a piedi: ah ecco! 2 cestini pieni. Qui un terzo! Chiamo i miei collaboratori: li aspetto sul posto. In 12 minuti arrivano (è domenica 1 luglio) e svuotano tutto. Bravi ragazzi. Come sempre, non avevo dubbi. Ma mi chiedo: una questione è la visione soggettiva di ognuno di noi. Una questione è il diritto sacrosanto dei miei concittadini di protestare e/o meglio segnalare eventuali nostri disservizi. Ma queste foto immortalano una realtà molto soddisfacente di come ordine e pulizia regnino sovrani. E questo è oggettivo a mio parere. Spiace constatare che il lavoro dei miei collaboratori sia messo sempre in discussione aprioristicamente. Io invece lo dico (da sempre). Li ringrazio per spirito di squadra, senso di appartenenza, amore per ciò che fanno e per la città di Verona. Sempre avanti ragazzi, orgoglioso di noi». Fine del post.«Mi è molto spiaciuto leggere l’articolo», sottolinea Miglioranzi, e siccome so come lavoriamo, mi sembrava strano che corrispondesse alla situazione oggettiva. Ho voluto verificare di persona, e c’erano davvero soltanto tre cestini da svuotare. Combattiamo ogni giorno con la sporcizia, ma un conto è quella, un conto è il degrado, e in quartiere Catena è tutto a posto. Hanno chiuso l’ufficio postale, i marciapiedi sono sconnessi, ma non sono problemi di Amia. Diversa, per esempio è la situazione allo Stadio, dove ci sono anche insediamenti di stranieri abusivi. Abbiamo notato che la rotonda vicino al campo nomadi spesso si riempie di rifiuti, e abbiamo visto che c’è gente che dorme imboscata da quelle parti. Quella sono situazioni di degrado che portano anche sporcizia. Abbiamo risolto i problemi della zona di Corte Pancaldo, dove c’erano bivacchi e sporcizia, anche le aree verdi che erano lasciate con erba alta e desso invece sono curate. Le segnalezioni dei cittadini vengono sempre verificate», conclude.

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 9

Data: 2/07/2018

Note: A,V.