Le fasi della ristrutturazione conclusasi nel 2009

LA GIUNTA COMUNALE

Premesso che:
– tra gli interventi inseriti nel Programma Triennale delle Opere Pubbliche del Comune di Verona per gli esercizi finanziari 2008-2009-2010 e nell’Elenco annuale dei lavori pubblici da avviare per l’esercizio finanziario 2008, sono previsti i lavori di manutenzione straordinaria per la riqualificazione di piazza Vittorio Veneto nel quartiere Borgo Trento;
– tale piazza e’ soggetta a vincolo paesaggistico-ambientale ai sensi della normativa vigente in materia ed inoltre e’ inserita nell’elenco dei “giardini storici” del Piano di Area Quadrante Europa relativo all’area metropolitana di Verona, approvato con deliberazione consiliare n. 69/1999 della Regione Veneto; – il Centro di Responsabilita’ Strade-Giardini-Arredo Urbano ha predisposto il progetto definitivo, in atti, che prevede la valorizzazione dell’area verde della piazza mediante realizzazione, nel rispetto delle direttive stabilite nel predetto Piano regionale, degli interventi dettagliatamente illustrati nella relazione descrittiva, in atti, concludente per una spesa di complessivi Euro 350.000,00 – I.V.A. ed oneri previsti


La nascita di piazza Vittorio Veneto negli anni ’60


Novità su Piazza Vittorio Veneto

L’Arena IL GIORNALE DI VERONA Giovedì 07 Maggio 2009 

(L’immagine accanto si riferiva al progetto iniziale, quando ancora era previsto il taglio diretto per il passaggio della tramviascaduto-)

Partiranno la prossima settimana e termineranno entro l’estate i lavori per riqualificare il «cuore» del quartiere, oggi molto degradato La prossima settimana partono i lavori di riqualificazione di piazza Vittorio Veneto, uno spazio di 4.800 metri quadrati nel cuore del quartiere di Borgo Trento. L’intervento, che sarà ultimato entro l’estate, ha richiesto investimenti per 350mila euro da parte dell’amministrazione comunale. I lavori attesi da tempo dai residenti, fa sapere l’assessore a Strade e giardini, Paolo Tosato, «sono stati resi possibili dall’accantonamento del progetto di tramvia che avrebbe interessato la zona. Ora che non è più necessario aspettare per metterci mano visto che non ci sono più rotaie da posizionare sulla strada», aggiunge l’assessore, «potremo finalmente rimediare a uno stato di evidente degrado nella piazza centrale del quartiere». L’intervento prevede innanzitutto il r ifacimento della pavimentazione, che ora è in asfalto, in pietra della Lessinia. Inoltre sarà rifatto, con una nuova asfaltatura, il marciapiedi esterno di circa quattro metri di larghezza, dal quale partono i percorsi pedonali costeggiati da sei ampie aiuole seminate a prato. Le semidistrutte sedute nella zona centrale della piazza, attorno agli ippocastani, saranno demolite e sostituite da nuove vasche rivestite anch’esse in pietra di Prun, mentre la bordura della fontana sarà ricostruita in ciottolo di fiume. leggi tutto… E.S.

Ultime su Piazza Vittorio Veneto

L’Arena di verona 16/5/2010

Trasloca il mercato di largo Marzabotto. Si terrà in piazza Vittorio Veneto quando sarà concluso l’intervento di riqualificazione, verso la fine dell’estate Piazza Vittorio Veneto cambia volto, sono iniziati i lavori di riqualificazione che termineranno entro l’estate. E a settembre si terrà la festa di inaugurazione.

L’intervento, atteso da tempo dai residenti, prevede la posa della pietra al posto dell’asfalto per la pavimentazione, nuove panchine attorno agli alberi e migliorie ai prati. Nella prospettiva futura vi è anche il trasferimento del mercato rionale che ora si tiene in largo Marzabotto il mercoledì mattina. L’obiettivo è far tornare piazza Vittorio Veneto quel giardino vitale di Borgo Trento e luogo di incontro e sosta. Per la riqualificazione dell’intera area – 4.800 metri quadrati – l’amministrazione comunale ha destinato 350 mila euro.
L’intervento non cambierà l’attuale profilo della pia zza e neppure la geometria del prato, mentre saranno modificate le sedute attorno aglialberi e al prato con nuove forme più ampie in pietra di Prun.   leggi tutto… 

Piazza Vittorio Veneto:pronta tra un mese

L’Arena IL GIORNALE DI VERONA Venerdì 02 Ottobre 2009 

I lavori sono quasi ultimati

Verrà rifatto l’impianto di illuminazione e saranno reinserite panchine e fontanella

Saranno pronti entro metà novembre, ma già da oggi bambini e anziani del quartiere potranno divertirsi e rilassarsi nella metà ormai ultimata.

Si tratta dei giardini di piazza Vittorio Veneto, in Borgo Trento, dove è partita la seconda parte dei lavori di riqualificazione che porteranno l’intera area verde a sfoggiare nel giro di un mese o poco più un nuovo look.

«In realtà i lavori avrebbero potuto essere già ultimati se avessimo scelto di recintare l’intera area e di svolgere tutto il rifacimento in un’unica volta», spiega l’assessore ai Giardini PaloTosato.

«Ci è sembrato però più opportuno suddividere i lavoro poiché questa area verde è tra le più frequentate del quartiere soprattutto dagli anziani, che nei pomeriggi primaverili ed estivi siedono sulle panchine di piazza Vittorio Veneto e che così non hanno dovuto rinunciare a questa consuetudine a causa del cantiere, potendo comunque usufruire della parte libera dai lavori.   «Alla fine tutto il giardino avrà una nuova pavimentazione.

Tosi: «I cittadini adesso facciano la loro parte mantenendola in ordine»

L’Arena IL GIORNALE DI VERONA Lunedì 23 Novembre 2009  

Al taglio del nastro in piazza Vittorio Veneto erano presenti, oltre al sindaco Tosi e all’assessore ai Giardini Tosato, il presidente della seconda circoscrizione Alberto Bozza, gli altri assessori Vito Giacino e Alberto Benetti, i consiglieri comunali Lucia Cametti, Elena Traverso, Elio Rocco Insacco, Ciro Maschio, Barbara Tosi, Enzo Flego, Luigi Pisa, Andrea Miglioranzi e numerosi consiglieri circoscrizionali. «Consegnare una piazza riqualificata che, di fatto, è l’unico spazio di aggregazione e di verde di Borgo Trento è un momento di soddisfazione», ha detto Tosato. «Questo è un intervento ben eseguito, bello e condiviso da tutti», ha continuato Tosi. «La scelta della pietra di Prun non è solo per il fatto si tratti di una pietra tipicamente veronese, ma anche per sostenere l’economia locale. Quando è possibile, meglio utilizzare materiali provenienti dalle nostre zone per aiutare l’economia locale in momenti di grande difficoltà».leggi tutto…

«Così è più bella e funzionale»

L’Arena IL GIORNALE DI VERONA  Lunedì 23 Novembre 2009   

Finiti i lavori di sistemazione di piazza Vittorio Veneto, inaugurata ieri alla presenza del sindaco
Un restauro semplice, dai costi contenuti (350 mila euro) che ha puntato sulla pietra di Prun. E la Lega interviene organizzando una raccolta di firme a difesa del crocifisso

Il nuovo look di piazza Vittorio Veneto, inaugurata ieri mattina alle 11 davanti a tantissimi residenti che hanno voluto essere presenti al momento del taglio del nastro del nuovo spazio urbano appena riqualificato, piace molto ai veronesi. È stato infatti un coro unanime di lode e ringraziamenti quello che ha accolto il sindaco Flavio Tosi e l’assessore ai Giardini Paolo Tosato, ma anche gli altri assessori comunali e i molti consiglieri che sono intervenuti alla manifestazione. Gli abitanti di Borgo Trento hanno espresso soddisfazione per un lavoro che ha ridato alla piazza non soltanto un aspetto più elegante e razionale, ma ha anche di fatto eliminato alcune… leggi tutto… 

Interventi di arredo urbano del Comune di Verona

Il servizio Arredo Urbano del Comune di Verona ha curato la pubblicazione “Interventi di Arredo Urbano a Verona 2001-2012″
che riporta in una raccolta fotografica le opere realizzate a Verona, con lo scopo di fare memoria di ciò che ha contribuito a restituir vivibilità alle piazze del centro storico e dei quartieri.

Piazza Nuova ma pietre già crepate

L’Arena  IL GIORNALE DI VERONA  Martedì 16 Marzo 2010 

BORGO TRENTO. Segnalazione di Zardini (Pd)

Piazza Vittorio Veneto, a poco più di tre mesi dall’inaugurazione ancora crepe nelle pietre.

A rilevarlo è Diego Zardini, consigliere circoscrizionale del Pd: «I lavori si sono conclusi a tempo di record, si è era detto. Ora, però, ci sono vistosi cedimenti, qualche crepa e troppe lastre di pietra rovinate. Occorre fare un sopralluogo con la ditta che ha eseguito l’intervento per il ripristino e la messa in sicurezza della pavimentazione».

Paolo Tosato, assessore a Strade e giardini, ribatte: «Siamo già intervenuti in alcuni punti della piazza per ripristinare le pietre laddove i lavori non erano stati eseguiti adeguatamente. Questo senza alcun costo per l’amministrazione, poiché il tutto è stato a carico della ditta che ha eseguito la riqualificazione della piazza. Se vi fossero ancora pietre rotte, provvederemo a farle sostituirle. Sempre senza aggravio per le casse comunali».

Piazza Vittorio Veneto si trova al centro del quartiere di Borgo Trento ed è stata inaugurata lo scorso 22 novembre dal sindaco Flavio Tosi e dall’assessore Tosato. Si è trattato di un restauro che è stato definito «semplice», che ha puntato sulla pietra di Prun e che è costato 350 mila euro.

Tra via Bixio e via Risorgimento esplode la gioia per l’unità.

L’Arena, IL GIORNALE DI VERONA 18/03/2011 CRONACA Pagina 11

LA CITTÀ E LA STORIA. Scelto il quartiere con il maggior numero di toponimi dedicati ai patrioti.

Per le strade di Borgo Trento alpini, fanfare e associazioni d’arma.

Borgo Trento, festa tricolore in via IV Novembre e piazza Vittorio Veneto. Centinaia di cittadini si sono riversati in strada e in piazza per assistere all’evento organizzato dalla seconda circoscrizione con le associazioni d’Arma del territorio e Gruppi Alpini per la cerimonia a fronte del monumento dedicato all’Unità d’Italia, in particolare al centenario. Una scelta del cuore di Borgo Trento dettata dalla presenza di numerose vie del quartiere la cui intitolazione è dedicata al periodo
risorgimentale come lo sono via Risorgimento, via Garibaldi e via Missori.

Da piazzale Cadorna s’è mosso il corteo con la fanfara dei bersaglieri, per via IV Novembre fino a piazza Vittorio Veneto. Qui deposizione della corona e inaugurazione della targa a ricordo dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Alla celebrazione hanno partecipato il vicesindaco Vito Giacino, il vicepresidente della Provincia Fabio Venturi, il presidente della seconda circoscrizione, Alberto Bozza, il vicecapo di gabinetto del Prefetto, Loredana Martini, il maggiore dei carabinieri Filippo Melchiorre, il tenente colonnello del presidio aeronautico del Comando di Villafranca Giuseppe Fiore, il presidente dell’Assoarma Edgardo Pisani, il capogruppo degli Alpini di Valdonega Mino Basaglia e l’abate di San Zeno, monsignor Giovanni Ballarini. Erano presenti anche consiglieri comunali e di circoscrizione.

LE AUTORITA’

 

Fabio Venturi
ex vicesindaco V.Giacino

 

 

 

 

 

 

 

In Borgo Trento oggi arriva il Presepe vivente.

L’Arena Giornale di Verona 07/01/2012 CRONACA – Pagina 11

INIZIATIVE. Piazza Vittorio Veneto alle 15.

Dott: Vito Giacino

 

La compagnia “Sipario medievale” ricostruisce alcuni quadri storici.

«Adeste fideles laeti triumphantes, venite, venite in Bethlehem»,recita una tra le più famose canzoni natalizie. Forse, la più popolare che richiama il Presepio. Tradizione che potrà essere vissuta con la storica rappresentazione della Sacra Natività oggi, sabato, alle 17, in piazza Vittorio Veneto, nel cuore del quartiere di Borgo Trento.
Organizzato dalla seconda circoscrizione e dall´assessorato al Decentramento, il Presepio vivente è realizzato con i figuranti della compagnia del «Sipario medievale»

Dott A. Bozza

L´evento, unico nel suo genere e per la prima volta in piazza Vittorio Veneto, inizierà alle 15 con la presenza di numerose comparse con abiti, oggetti ed attrezzi storici. In questa prima rappresentazione il pubblico potrà accedere liberamente alla fedele ricostruzione storica. Dalle 17, invece, l´intera piazza si trasformerà in un palcoscenico dove i figuranti diverranno attori di una «serie di quadri storici»  fedeli alla tradizione: l´annunciazione, l´arrivo alla reggia di re Erode, il censimento della popolazione, il viaggio di Maria e Giuseppe a Betlemme, la ricerca dell´alloggio, la nascita, l´adorazione dei pastori e l´arrivo dei re Magi. Al termine, pandoro e cioccolata per tutti. M.C.

 

 

alcune foto

Il Mercato di Forte dei Marmi in piazza Vittorio Veneto

Scopri Piazza Vittorio Veneto –

Domenica 1 aprile 2012.
Per la prima volta a Verona il mercato di Forte dei Marmi.

8.30 – 19.00
Shopping imperdibile con il “Mercato di Forte dei Marmi”
10.00
Presentazione dell’evento e “Saluti Autorità”
Presentazione dell’artista Piera Legnaghi
e della sua installazione “Il colore danza tra i rami”
10.30 e dalle 15.00
“Arte e Creatività” per bambini a cura di Piera Legnaghi
12.00
“Volo dei Palloncini“ con Vicentini e la nuova UP!
“Aperitivo” con il Consorzio Tutela del Bardolino DOC
15.00
Esibizioni di “Breack Dance”
16.30
“Musica Anni ‘80” con il gruppo “EVA GREZKY”

3/4/12 – Quanto riportato in merito alla tramvia è storia, ma è interessante ricordarlo:

l sistema di trasporto di tipo filoviario che questa amministrazione ha in progetto di realizzare è costituito da veicoli gommati alimentati elettricamente da una linea aerea bifilare, ma in grado anche di marciare autonomamente grazie ad un generatore interno. La guida vincolata, oltre che con la linea elettrica aerea, può essere realizzata anche tramite un sistema di sensori installati sul mezzo, che rilevano la presenza di piccoli magneti annegati nell’asfalto (markers), i quali consentono al computer di bordo di avere la posizione esatta del mezzo, che quindi è “condotto” lungo il tracciato in modo del tutto analogo ai mezzi che viaggiano su rotaie (guida vincolata immateriale).

Il progetto prevede la realizzazione di due tratte:
•    la prima da San Michele allo Stadio
•    la seconda dal policlinico di Borgo Roma al parcheggio di via Ca’ di Cozzi (con percorso viale del Lavoro, innesto della linea dal parcheggio scambiatore della Genovesa, viale Piave, Stazione, piazza Simoni, corso Cavour, Via IV Novembre, piazza Vittorio Veneto, via 24 Maggio, ospedale di Borgo Trento, via Ca’ di Cozzi).Sarà in parte rivoluzionata la circolazione in via IV Novembre che sarà a senso unico a salire. Per scendere in direzione piazzale Cadorna, si dovrà transitare da via Todeschini.
Saranno messi in strada lungo le due tratte 37 nuovi filobus di 18 metri ciascuno, con capacità di 140 passeggeri/veicolo.
L’opera avrà un costo complessivo di 143 milioni di euro (IVA esclusa), il 60 per cento dei quali – pari a 85 milioni 832 mila euro –  finanziati dallo Stat
o.