Nota Storica

La grande “vasca” dell’Arsenale cominciò ad acquistare una valenza per la città dal 1898, anno in cui venne aperta alla popolazione civile e funzionò tra i pochi bagni pubblici esistenti a Verona, accanto alle analoghe strutture di S. Luca e del Duomo
In precedenza era utilizzata come grande vasca da nuoto per le truppe ed era alimentata dalle acque dell’Adige.

COMUNICATO STAMPA
La Giuria del Premio Architettiverona 2013, nelle figure di Pierre Alain Croset, Luca Gibello, Paolo Didonè e
Arnaldo Toffali, ha effettuato sabato 1 giugno i sopralluoghi alle opere selezionate, individuando quelle che ha ritenuto più meritorie.
Le opere selezionate sono le seguenti……..leggi tutto…..
………………………
– Recupero vasca natatoria dell’ex Arsenale, Verona progetto: David Chipperfield Architects

Di quest’ultima opera, la Giuria ha evidenziato in particolare la grande qualità architettonica dell’intervento, che ha saputo restituire alla cittadinanza un luogo pubblico degradato, con una raffinata metamorfosi dello spazio originario, grazie alla brillante ideadi ridurre la profondità della vasca a pochissimi centimetri, all’uso del marmo nero che crea un effetto di specchiamento e di sfondamento molto suggestivo.

Ecco il progetto di riqualificazione di piazza Arsenale

Fonte (testo e immagine):  Sito del Comune di Verona  05/02/2010

Completata la manutenzione straordinaria del parco giochi è in progamma il restauro e recupero funzionale della vasca e degli altri elementi architettonici storici presenti: la fontana scultorea e il muro monumentale di contenimento.

Il progetto si propone di proseguire la ri-sistemazione dell’area urbana antistante l’Arsenale con il miglioramento della connessione “ottica” e pedonale tra il Ponte di Castelvecchio e l’Arsenale, attraverso:

simulazione della nuova “vasca”

la sensibile riduzione degli spazi asfaltati della piazza Arsenale la trasformazione in area a verde pubblico della strada chiusa localizzata tra il parco giochi e la vasca “natatoria” l’ampliamento e riqualificazione dell’area a verde compresa tra la doppia strada di collegamento tra il Ponte Scaligero e l’Arsenale l’accorpamento degli spazi destinati a giardino pubblico (e parco giochi per bambini) in un’ampia “isola verde” della superficie di circa 13.500 mq al completamento dei lavori (simulazione)

La piscina austriaca del 1864 fa slittare i lavori nella vasca.

L’Arena, IL GIORNALE DI VERONA 4/7/2010

ARSENALE. L’amministrazione comunale ha stanziato un milione di euro per la riqualificazione di tutta l’area.

Il restauro terminerà nell’estate del 2011 per la catalogazione dei reperti e i dovuti rilievi da parte della Soprintendenza.

Bisognerà attendere l’estate 2011 per vedere ultimata la nuova vasca dell’Arsenale, di cui l’amministrazione comunale ha disposto il restauro con uno stanziamento di un milione di euro. Il rinvenimento di alcuni elementi dell’antica Scuola Militare di nuoto austriaca, riportata in una planimetria del 1864, ha fatto scattare l’intervento della Soprintendenza per i necessari rilievi e le doverose catalogazioni. Ci vorrà dunque un po’ di pazienza. Ma i lavori continuano e la prossima estate tutti potranno godere, si spera, di un’area verde abbellita dalla grande vasca che a molti farà tornare alla memoria quella della seconda metà del ’900, intorno alla quale hanno giocato intere generazioni di veronesi.

Ma come sarà la nuova opera che abbellirà uno dei giardini più cari ai veronesi? Il primo stralcio del progetto prevede la riqualificazione globale dell’area che non si limiterà alla vasca ma comprenderà anche i vialetti circostanti. A lavori ultimati, l’asfalto sarà sostituito da un manto erboso e anche il vialetto che oggi separa il campo giochi dall’invaso d’acqua verrà trasformato in aiuole verdi.
La vasca vera e propria non avrà più gli zampilli centrali e soprattutto avrà una superficie meno profonda. Non più un metro, ma pochi centimetri vicino alla riva, per permettere ai piccoli o ai turisti di avvicinarsi senza pericolo. L’andamento del fondo sarà leggermente degradante verso il centro, ma non supererà mai i 40 centimetri, anche nel punto più profondo. Il rivestimento sarà di pietra scura, particolare che aumenterà l’effetto specchio e la percezione di un senso di profondità dall’esterno. L’igiene sarà assicurata grazie al continuo riciclo e l’effetto finale sarà, in sostanza, simile a quello di una grande piscina. leggi tutto…

Arsenale,una piazza d’acqua

L’Arena, IL GIORNALE DI VERONA – 24/06/2011

Rifatti la viabilita l’incrocio, i marciapiedi e l’arredo urbano. Il Costo? Un milione e mezzo di euro

CANTIERI. I lavori sono quasi finiti: ancora un paio di mesi per le aiuole e poi l’area sarà rimessa tutta a nuovo.

A settembre si terrà un concerto inaugurale e la band suonerà dentro la vasca che sarà sempre utilizzabile da tutti.

La piazza dell’Arsenale torna agli antichi splendori. Sono in dirittura d’arrivo i lavori di riqualificazione degli storici giardini che si affacciano sull’Adige di fronte a Castelvecchio.

Ieri la terza commissione, presieduta da Alberto Zelger, ha effettuato un sopralluogo nel cantiere con l’assessore Luigi Pisa, il presidente della seconda circoscrizione, Alberto Bozza, e i tecnici comunali. I lavori di sistemazione dell’antica vasca sono ormai terminati e l’effetto ottico è davvero impressionante, ma con molta probabilità lo sarà ancor di più quando tutti i vialetti e le aiuole intorno saranno completate e l’arredo urbano posizionato. A settembre, quando la piazza sarà riaperta ai cittadini, ci sarà una inaugurazione in grande stile per sancire il ritorno  alla vita di uno dei luoghi più suggestivi della città. leggi tutto….

 

Ai giardini dell’Arsenale torna a splendere la vasca

L’Arena, IL GIORNALE DI VERONA 16/09/2011 CRONACA Pagina 11

Verona. Sono stati inaugurati questa mattina gli spazi verdi antistanti l’ex Arsenale, che comprendono il giardino pubblico di 13 mila 500 metri quadrati e la vasca scultorea da 1800 metri quadrati, per un’area complessiva di circa 25 mila metri quadrati. Il costo dell’intervento, iniziato nel febbraio 2010, ammonta complessivamente a 1 milione 750 mila euro, di cui 1 milione 250 finanziati per il restauro e il recupero funzionale della vasca, e circa 500 mila euro per la riqualificazione degli spazi verdi e la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali.

A tagliare il nastro della nuova area pubblica, il sindaco Flavio Tosi insieme agli assessori ai Giardini
Luigi Pisa e all’Edilizia pubblica Vittorio Di Dio. Presenti anche gli assessori alla Viabilità Enrico Corsi, al Patrimonio Daniele Polato e all’Istruzione Alberto Benetti, il presidente della 2ª Circoscrizione Alberto Bozza, il consigliere regionale Paolo Tosato, i presidenti di Amia Stefano Legramandi e di Acque Veronesi Anna Leso, oltre a numerosi consiglieri comunali e rappresentanti delle istituzioni cittadine.  leggi tutto…

Musica swing per inaugurare il nuovo parco all’ex Arsenale.

L’Arena, IL GIORNALE DI VERONA 15/09/2011 CRONACA Pagina 15

 Ex Arsenale, stasera alle 21 un concerto swing per inaugurare la vasca appena riqualificata. Protagonista è la Swing Time Orchestra, nell’ultimo appuntamento del ciclo di concerti estivi e tenuto nei luoghi più suggestivi del territorio della seconda circoscrizione.

La «Big Band» è composta da 25 musicisti ed è stata fondata a Verona nel 1990 su iniziativa del maestro Luca Orazietti, diplomato al Conservatorio Dall’Abaco e insegnante di clarinetto e sassofono all’istituto Cea. Da sempre, il gruppo predilige il genere musicale Swing quale modo particolare di interpretare il Jazz.

L’evento è organizzato dalla seconda circoscrizione ed è sponsorizzato da Agsm. «Abbiamo voluto offrire questo concerto», dice Alberto Bozza, presidente della seconda circoscrizione, «per invitare i cittadini ad ammirare il nuovo parco dell’ex Arsenale. A questo appuntamento ne seguiranno altri con l’obiettivo di valorizzare questo nuovo spazio. Una riqualificazione che si pone come punto di partenza per l’intero comprensorio e che è stata preceduta con l’intervento al parco giochi».

Con la vasca è stato anche riqualificato l’intero parco che ora si ispira al giardino all’inglese. Lo specchio d’acqua interno ha un’altezza di pochi centimetri. M.CERP.

Il servizio Arredo Urbano del Comune di Verona ha curato la pubblicazione Interventi di Arredo Urbano a Verona 2001-2012″ che riporta in una raccolta fotografica le opere realizzate a Verona, con lo scopo di fare memoria di ciò che ha contribuito a restituire vivibilità alle piazze del centro storico e dei quartieri

Interventi di arredo urbano a Verona