Il nuovo Piano Urbanistico della Mobilità Sostenibile (PUMS)

da verona IN Claudio Veronesi

Il nuovo Piano Urbanistico della Mobilità Sostenibile (PUMS) deve riferirsi alle persone, perché altrimenti rischia di diventare una sterile questione di strade, giardini e mezzi di trasporto.

La nuova Amministrazione comunale di Verona sta muovendo passi importanti, ascoltando interlocutori diversi e bloccando alcune scelte della precedente Giunta. Vedremo cosa sarà in grado di fare. Mi fa però piacere avvertire l’iniziale approccio diverso, dove, almeno nelle intenzioni, si nota un pensiero ed un respiro più ampio. Fa piacere sentir parlare di progettualità, di visione globale della città, parole di buon senso alle quali non eravamo abituati da molti anni. Mi auguro che d’ora in poi gli interessi di pochi privati non prevalgano sul benessere della città e che i singoli progetti di sviluppo siano accettati e/o sviluppati solo all’interno di un piano e di una visione globale orientata ai prossimi anni…. continua

Il piano sosta in Borgo Trento

28 Ottobre 2009 – comune di Verona

Gli esercenti commerciali, i titolari di studi professionali e dipendenti privati e pubblici che lavorano in Borgo Trent chiedono all’amministrazione comunale di ridurre il costo dell’abbonamento e di aumentare il numero degli stalli bianchi senza interruzione dell’orario di sosta. La petizione verrà presentata al sindaco Tosi, all’assessore alla mobilità E.Corsi, e al presidente della Seconda Circoscrizione. Dott. Alberto Bozza.

Capofila della petizione è la signora Adriana Capodaglio, titolare del bar Cecchi in via Da Monte 1 promotori dell’iniziativa depositeranno in municipio una petizione — che ha raccolto già un centinaio di firme in rappresentanza di 40 attività fra bar, negozi, studi e uffici — indirizzata al sindaco Flavio Tosi, all’assessore alla mobilità Enrico
Corsi e al presidente della Seconda circoscrizione, Alberto Bozza, in cui mettono nero su bianco le loro proposte.

I promotori della petizione sottolineano che in BorgoTrento quasi tutte le abitazioni sono provviste di garages e che «la limitazione degli “abbonamenti” consentiti a commercianti, professionisti e in generale per i dipendenti rende di fatto impossibile l’esercizio dell’ attività per tutti coloro che sono costretti a usare l’auto in assenza di un servizio di trasporto pubblico minimamente efficiente». Esercenti commerciali, i titolari di studi professionali e i dipendenti privati e pubblici chiedono quindi, testualmente, all’amministrazione comunale «l’estensione a tutti coloro che lavorano in Borgo Trento, senza assurde limitazioni, di poter fruire dell’abbonamento per la sosta» , la
drastica riduzione del costo dell’abbonamento, assolutamente insostenibile in questo momento di profonda crisi economica» e infine «l’estensione degli stalli bianchi senza interruzione di orario della
sosta, in congruo numero, in tutte le strade del quartiere».

Viabilità parcheggi e problemi connessi

QUI troverete tutti gli articoli riferiti a viabilità, piani sosta, parcheggi, ciclabili ecc. dal più recente al più vecchio (Luglio 2009) .

QUI gli articoli sui parcheggi multipiano e problemi connessi

QUI il sito del Comune con informazione disponibilità posti

QUI  varchi e altre istruzioni

QUI Orari ZTL

QUI  Mappa aree pedonali

QUI Mappa ZTL con varchi