Pagine di pubblicità sulle riviste degli anni Cinquanta

PASSATO E PRESENTE. In piazza San Zeno banchetti e stand con gli oggetti di ieri. Prossimo appuntamento il 5 gennaio
Torna «Verona Antiquaria» e i collezionisti scoprono le pubblicità a tutta pagina sulle riviste d’epoca
Non buttate le riviste della nonna, possono diventare quadri. Piacciono le pagine intere di pubblicità degli anni Cinquanta e trovano posto tra i regali di Natale. Erano esposte a Verona Antiquaria, il mercato dell’antiquariato che ieri ha animato il rione di San Zeno, in un banco che rievocava i ricordi di un mondo pubblicitario ormai sparito. Tra i soggetti a tema per le festività c’erano quelle dei panettoni e della coca-cola. «Piacciono soprattutto ai quarantenni», svela Pinuccia Goisis. «Per le pubblicità degli anni Cinquanta ed oltre, invece, si sale di età. Molte si legano al periodo di Carosello (programma televisivo andato in onda dal 3 febbraio 1957 al 1 gennaio 1977) e volerle significa ricordare quel determinato spot pubblicitario, che piaceva tanto». Tra le riviste dove si possono ritrovare più pagine intere pubblicitarie c’è Epoca ma non è l’unica: «Trovarle è sempre più difficile. Una volta le persone conservavano le riviste che erano acquistate settimanalmente. Oggi, si tende a buttarle. Soprattutto quelle vecchie per “fare posto”». Tra i banchi della manifestazione organizzata da Retrobottega con l’assessorato al Commercio, in una veste natalizia integrata con la pista di pattinaggio su ghiaccio allestita dal Comune e da Glacies Verona asd, appassionano anche i bijoux d’epoca come le spille. L’appuntamento con Verona Antiquaria è rinnovato per la prima edizione del 2020 che andrà in scena domenica 5 gennaio.

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 10

Data: 2/12/2019

Note: M.Cerp.