IGIENE AMBIENTALE. L’annuncio del presidente Andrea Miglioranzi.
Pulita l’area pic-nic sulla ciclopedonale del Chievo.
Per lo Stadio si studieranno soluzioni con il Comune

«Da sempre Amia cura e gestisce la pulizia, il decoro e la manutenzione delle aree verdi di tutta la città con impegno e senza distinzioni tra quartieri di serie a e serie b. Già all’alba di questa mattina (ieri per chi legge, ndr) i portici di via Marin Faliero erano stati ripuliti da rifiuti e carte. Lo stesso dicasi per la zona pic nic lungo la ciclopedonale del Chievo. Per la zona stadio esiste già un tavolo di coordinamento con il Comune e con la circoscrizione per l’annoso problema legato alle partite ed ai concerti che spesso generano situazioni di sporcizia e abbandono dei rifiuti. Anche in questo caso tutta l’area stadio è stata ripulita appena finito l’evento calcistico da un apposito servizio potenziato della nostra società». È la risposta del presidente di Amia Andrea Miglioranzi su alcuni casi segnalati da L’Arena, dal consigliere comunale Federico Benini e dal consigliere di circoscrizione Claudio Volpato. E dà una tiratina d’orecchie a Benini: «Con lui c’è già una collaborazione ed una sinergia su questi temi. Vorrei ricordargli, però, che i nostri uffici competenti, ovvero l’Urp, non hanno ricevuto nessuna segnalazione di sporcizia o particolare degrado nelle zone da lui segnalate. Lo invito per il futuro a contattarmi direttamente o ad inoltrare attraverso gli appositi canali istituzionali eventuali casi di presunte criticità o disservizi». Per quanto concerne le scritte sui muri in via Faliero, aggiunge Miglioranzi, «ad oggi ne compare una soltanto, alquanto non invasiva, né offensiva, che verrà comunque rimossa nei prossimi giorni, così come verranno riparate le panchine nella zona dell’alzaia sull’Adige al Chievo, oggetto di atti vandalici nella notte». Miglioranzi affronta anche il problema della pulizia in zona stadio dopo eventi quali partite di calcio e concerti: «Già poche ore dopo tali eventi squadre specializzate di Amia, appositamente potenziate con uomini e mezzi, sono operativi in un super-lavoro di pulizia straordinaria in tutte le vie limitrofe allo stadio. E’ indubbio che manifestazioni come queste mettano a dura prova l’intero quartiere, per questo da anni esiste un tavolo di coordinamento, di cui il consigliere Volpato fa parte, con le forze dell’ordine e con gli enti comunali per cercare una soluzione definitiva all’annoso problema. Assicuriamo pertanto la massima collaborazione e sinergia con la nuova amministrazione, con lo stesso Volpato e con l’assessore Toffali».Miglioranzi conclude con un’amara riflessione: «I nostri operatori segnalano purtroppo un trend negativo ed in forte aumento. Sono infatti sempre più numerosi i casi di inciviltà e mancanza di rispetto nei confronti della collettività. Ciò comporta il fatto che numerosi uomini, risorse e mezzi aziendali vengano impegnati per diverse ore al giorno per risolvere problemi dovuti alla maleducazione e all’abbandono indiscriminato dei rifiuti fuori dai cassonetti, sottraendoli alle normali attività lavorative. Per questo motivo a settembre lanceremo un’apposita una campagna divulgativa di sensibilizzazione che coinvolgerà direttamente cittadini e scuole».

Tratto da: arena-cronaca - pag.18

Data: 15/08/2017