Claudio Morbi, 67 anni, pensionato, all'opera nel sottopasso

AL PORTO. Pensionato munito di pala e secchi
Il passaggio era quasi ostruito da sporcizia e immondizie
Si chiama Claudio Morbi, ha 67 anni, pensionato, con un senso civico decisamente fuori dal comune. Alcuni passanti lo hanno notato nei giorni scorsi nei pressi del sottopasso della ciclabile che da Bosco Buri va a Ponte Perez di Zevio , armato di scopa e paletta e un paio di secchi mentre ripuliva il tunnel dai rifiuti che si sono accumulati. Una lezione di civismo per tutti quella del pensionato, appassionato di bici, che in mezza giornata ha ripulito il tunnel di una grossa quantità di rifiuti che rendevano quasi impraticabile il lungo sottopasso. Una mattinata di lavoro quella dell’ex dipendente Mondadori in pensione che da tempo ha deciso di combattere il degrado e l’incivilita in totale autonomia e a proprie spese. Il sessantenne di Mizzole già lo scorso anno ha ripulito un cartello stradale orizzontale che indicava la località Mizzole.«Cerco solo di rendermi utile», dice con un sorriso Morbi mentre esce dal tunnel con un paio di secchi stracolmi di rifiuti, «abbiamo la fortuna di avere una ciclabile che in tanti ci invidiano. Sono anch’io un appassionato di bicilette e in questi giorni a bordo strada e all’interno del lungo tunnel sotto l’autostrada e la tangenziale ho trovato di tutto. Del resto John Fritzgerald Kennedy diceva: “Non chiederti cosa può fare il tuo paese per te, chiediti cosa puoi fare tu per il tuo paese”».

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 23

Data: 28/11/2019

Note: L.PUR.