image
RICORRENZE. Definito il calendario di appuntamenti che si snodano lungo l´anno per celebrare la figura del vescovo «moro» che si insediò a Verona 1.650 anni fa.
Si parte giovedì prossimo, anniversario della morte, con l´esposizione delle reliquie nella basilica inferiore. Si chiuderà l´8 dicembre.

 

Sono straordinari e ormai definiti in ogni particolare, i festeggiamenti 2012 per San Zeno, nella ricorrenza della sua elevazione a vescovo di Verona, risalente a 1650 anni fa. Il nostro patrono fu infatti proclamato vescovo della città l´8 dicembre 362 e sarà quindi ricordato in modo del tutto eccezionale per larga parte di quest´anno, fin dal prossimo 12 aprile (anniversario della morte), quando le sue spoglie saranno trasferite dalla cripta alla basilica inferiore, per essere venerate dai fedeli.
È stata anche definita la giornata per il solenne pontificale del vescovo, spostata da domenica 21 maggio a sabato 26, per evitare intralci con un eventuale ballottaggio elettorale. Al termine del solenne pontificale del vescovo, la Banca Popolare di Verona riconsegnerà la facciata della basilica dopo i lunghi lavori di restauro.
Sarà pure allestita, in parallelo, una mostra fotografica nel chiostro per riprodurre a grande! zza naturale la copia di un antichissimo Giudizio universale rinvenuto sul timpano della basilica, non visibile ad occhio nudo da terra. Per festeggiare l´evento sarà ripubblicato un piccolo volume di don Giuseppe Trecca risalente ancora agli anni 1940, riguardante la descrizione della facciata.
Il 26 maggio, alle 10.30 si svolgerà il solenne pontificale del vescovo, al quale parteciperanno i vescovi emeriti, il Capitolo del duomo e le autorità. Il sindaco consegnerà nell´occasione il vessillo della città al vescovo. Nel programma delle manifestazioni per il Patrono, anche cinque concerti vocali-strumentali in basilica, ai quali parteciperanno gli organici artistici della Fondazione Arena, l´orchestra de «I Virtuosi Italiani», un coro proveniente dalla chiesa di Isen in Baviera, dedicata a San Zeno e due conferenze sulla vita e la fede del santo.
Le reliquie del patrono effettueranno una «peregrinatio» in cattedrale per la festa della M! adonna del Popolo e nelle Vicarie della Diocesi, dopo di che u! na apposita commissione medico legale compirà una ricognizione sul corpo del santo (l´ultima risale ancora al novembre 1938) prima che la sua urna venga ricollocata sotto l´altare della cripta.
L´8 dicembre, giorno della consacrazione a vescovo di San Zeno, si svolgeranno le cerimonie conclusive con una messa solenne presieduta ancora dal vescovo.
Il programma delle manifestazioni zenoniane prevede giovedì 12 aprile, anniversario della morte di Zeno. alle 20.30, l´esposizione delle reliquie nella Basilica inferiore per la venerazione dei fedeli. Animerà il canto il Coro di San Zeno; alle 21 «Zeno insegna la fede al popolo di Verona», conferenza di monsignor Giuseppe Laiti, docente di patristica nello Studio Teologico San Zeno.
Domenica 15 aprile, alle 11, messa animata dalla Corale San Zeno di Isen (Alta Baviera), diretta dal maestro Alois Gierlinger. Sabato 21 aprile, alle 21, concerto del Coro San Giorgio, diretto dal maestro M! atteo Valbusa. Sabato 28 aprile, alle 21, concerto dell´Associazione Kairos, diretta dal maestro Paola Fornasari Patti.
Mercoledì 2 maggio, esposizione nel chiostro della copia, in grandezza naturale, del Giudizio Universale rinvenuto durante i lavori di restauro sul timpano della Basilica. Sabato 5 maggio, alle 21, concerto sul sagrato dei solisti della scuola di canto moderno di Alive diretta dal maestro Paolo Facincani, dedicata alla memoria di Alberto Castagnetti, commissario tecnico della nazionale di nuoto a cui è intitolato il Centro Federale di Verona. Parteciperà la campionessa olimpica e primatista del mondo Federica Pellegrini. La serata sarà presentata da Alma Grandin, giornalista del TG Uno Rai.
Martedì 8 maggio, alle 21, «Zeno e l´evangelizzazione dell´Italia settentrionale a metà del IV secolo», conferenza di monsignor Carlo Truzzi, prevosto del Duomo di Mirandola (Diocesi di Carpi). Martedì 15 maggio, alle 21, concerto de! ll´orchestra «I Virtuosi Italiani» e del Coro Marc´Antoni! o Ingegneri, diretti dal maestro Giovanni Petterlini. Venerdì 18 maggio, alle 21, il professor Gian Paolo Marchi presenta l´Annuario Storico Zenoniano numero 22. Consegna del Premio «Grata Beneficii Memoria 2012», assegnato al volontariato che opera per il decoro della Basilica del patrono San Zeno.
Domenica 20 maggio, alle 11, messa in Basilica, animata dal Coro Alive dedicata a chi porta il nome del patrono. Sabato 26 maggio, alle 10.30, il solenne Pontificale sarà presieduto dal vescovo Giuseppe Zenti, con la presenza del Capitolo della Cattedrale, i sindaci della provincia e le autorità civili e militari.
Il Comune offrirà l´olio per la lampada votiva in onore del santo patrono. Il sindaco presenterà il vessillo del Comune al vescovo successore di Zeno. Al termine del sacro rito la Banca Popolare di Verona, a completamento degli interventi di restauro, riconsegnerà alla popolazione la facciata della Basilica nel suo antico splendore. Domenica 27 maggio, alle 21, concerto del Coro e dell´Orchestra della Fondazione Arena, diretti dal maestro Tulio Gagliardo Varas.
Ed ecco gli appuntamenti autunnali straordinari: «Peregrinatio» dell´urna con le Reliquie di San Zeno in Cattedrale per la festa della Madonna del Popolo e nei Vicariati della Diocesi, per la venerazione dei fedeli al Patrono; ricognizione sullo stato di conservazione delle reliquie del corpo di San Zeno, dopo l´ultima perizia medico legale risalente al novembre 1938. Sabato 8 dicembre festa solenne per i 1650 anni dall´Ordinazione di Zeno, ottavo vescovo di Verona. Alle 11 messa presieduta dal vescovo Giuseppe Zenti, che conferirà la Cresima ai ragazzi delle comunità di San Zeno e San Bernardino, a conclusione dell´anno della Missione Popolare. Ricollocazione dell´urna con le Reliquie del patrono sotto l´altare in cripta.

Tratto da: L'Arena, IL GIORNALE DI VERONA

Data: 8/04/2012

Note: CRONACA – Pagina 17