LA MAPPA DEI TESORI. Il cammino del vino si snoda in città all’insegna delle tipicità italiane

Diecimila passi per un tour tra degustazioni e frammenti di storia.
Un viaggio tra i sapori e delle tradizioni delle regioni d’Italia, dal Veneto all’Emilia Romagna, dalla Campania alla Sicilia, fino all’esperienza internazionale dello Champagne passando nei luoghi monumentali e più suggestivi della città. Un tour da 10mila passi, con la possibilità di timbrare ad ogni tappa un personale «wine passport». E quanti avranno effettuato l’intero «cammino del vino» parteciperanno all’estrazione finale di premi speciali.ARCO DEI GAVI. Il percorso inizia all’Arco dei Gavi, con lo champagne che incontra la cucina gourmet in versione street food. Lo champagne Maxime Blin, in collaborazione con gli chef Italo Bassi e lo chef Marco Mainardi, propone un’esperienza degustativa nella quale lo champagne incontra la cucina gourmet nella veste di cibo da gustare per strada.REGASTE SAN ZENO. Si prosegue lungo Regaste San Zeno, sulle le tracce delle opere di Shakespeare ambientate in città. Un tour teatrale con attori, musicisti e guide turistiche, alla scoperta di angoli e legami nascosti di Verona, per ritrovare le tracce delle opere che il Bardo ambientò in Veneto. Da Amleto a Giulietta e Romeo, dal Mercante di Venezia alla Bisbetica Domata e Otello, per arrivare fino a piazza San Zeno.SAN ZENO. In piazza San Zeno, degustazioni di vini e piatti della miglior cucina dell’Emilia Romagna, con eventi musicali a ritmo Folk & Wine. La piazza ospiterà stasera dj Lori Zama, e quindi la tradizionale Orchestra Casadei (domenica e lunedì), i Modena City Ramblers (domenica e lunedì) e i Ridillo (lunedì) insieme alle quotidiane degustazioni di vini e piatti della miglior cucina emiliana romagnola.ARSENALE. Alla fontana dell’Arsenale si respira l’atmosfera della Sicilia, con degustazioni di vini e cibi tipici siciliani e uno speciale abbinamento di vino e formaggi. Ma il pezzo forte sarà un allestimento particolarissimo su passerella in mezzo all’acqua, simbolo dell’isola, che ospita una copia della statua del Satiro Danzante di Mazara del Vallo. Il teatro delle luci, laser, acqua, fiamme e fuochi barocchi danzano nell’emozionante spettacolo degli elementi, un omaggio alla terra del fuoco. Uno spettacolo emozionale basato sulla perfetta sincronia tra i prodotti scenografici, i prodotti pirotecnici innocui, le piu innovative tecnologie di luci e laser, effetti scenici, effetti speciali, effetti acquatici e di fuoco, ed una colonna sonora altamente ricercata, in un elegante omaggio alla Terra di Sicilia che va in onda ogni sera alle 20, alle 21 e alle 22. Un’esibizione mozzafiato che negli ultimi anni ha riempito di pubblico in festa alcune tra le piu affascinanti piazze siciliane, da Ragusa Ibla a Noto, all’ultimo strepitoso successo per la Festa di Sant’Agata 2018 a Catania.LUNGADIGE SAN GIORGIO. In lungadige San Giorgio si rivive l’allegra atmosfera della Campania, con i sapori del Mediterraneo: un’esplosione di gusto con i prodotti tipici partenopei tra cui le specialità della Polpetteria che porterà a Vinitaly and the City le polpette e pizza fritta. Contribuiranno a creare l’atmosfera le note swing degli Sweet Peanuts Swing Quartet, con la voce di Sylva Fortes, le sonorità vintage di Jazzica Rabbit e il beat dei Gengi Ska.TORRE DEI LAMBERTI. In piazza delle Erbe, poi, la Torre dei Lamberti offre la prospettiva di una degustazione a 80 metri di altezza, con vista panoramica su Verona. Ci si sposta quindi in piazza dei Signori dove ieri è stata inaugurata la manifestazione, con la grande tradizione enogastronomica del Veneto e gli appuntamenti culturali in Cortile Mercato Vecchio. A poca distanza, in piazza dei Signori, i giovani della Digital room parlano la manifestazione sui social.

Tratto da: L'Arena - cronaca- pag. 10

Data: 14/04/2018

Note: foto Marchiori