L’INIZIATIVA. Da domani a domenica terza edizione del Festival promosso da Fiab e Comune
Pedalate notturne, uscite per bimbi e nuovi progetti in Gran Guardia E riapre l’ufficio comunale. Marastoni: «Segnali molto incoraggianti»

Suv, utilitarie e motorini in garage, biciclette con ruote ben gonfie e munite di tutti i dispositivi di sicurezza previsti alla mano, e spazio alla mobilità alternativa sinonimo di sostenibilità e un corretto stile di vita. Va in scena da domani a domenica, con convegni e iniziative dedicate a grandi, bimbi e ragazzi, la terza edizione del Festival in Bicicletta, organizzato dal Comune in collaborazione con la Fiab, Federazione italiana Amici della Bicicletta. E che vuole essere la conclusione di una serie di iniziative svolte anche durante l’anno, coinvolgendo istituzioni, scuole, cittadini.«Ci sono stati segni molto confortanti di apertura e sensibilità verso la mobilità sostenibile, a partire dai sei mobility day che hanno riguardato il centro ma che, hanno annunciato gli amministratori, si intende allargare anche ai quartieri», spiega il presidente Fiab Corrado Marastoni.TEORIA E PEDALI. Tra gli appuntamenti, domani sera nella sala convegni della Gran Guardia, si tiene l’incontro Nuovi progetti per la ciclabilità. «È la prima occasione per presentare i progetti della ciclabile del Sole e del Saval alla cittadinanza. Inoltre, illustreremo anche un progetto, al momento embrionale, nato dalla collaborazione con la Fiab e che riguarda il collegamento ciclabile tra Porta Palio, dove c’è stazione bike sharing e parcheggio scambiatore, e Castelvecchio», anticipa Luca Zanotto, assessore alla Viabilità. Più dinamiche, da seguire in sella, le altre iniziative. Venerdì «Verona bici notte», biciclettata notturna in città di dieci chilometri dal centro fino alla diga del Chievo, con partenza da piazza Bra alle 22 e arrivo verso mezzanotte (iscrizioni via mail: info@fiabverona.it). Sabato doppio appuntamento: 9.30 – 13, biciclettata mattutina alla scoperta del progetto Ecomuseo dell’Energia Pulita, con partenza dalla diga del Chievo; 15.30 – 18.30, biciclettata pomeridiana per tutti nel Parco Adige Sud, tra destra e sinistra dell’Adige, con partenza dalla sede Fiab di piazza Santo Spirito.BIMBIMBICI. Momento «clou» del Festival, la biciclettata di domenica dedicata ai bimbi dai 6 anni in su che, caschetto indossato e accompagnati dai genitori, pedaleranno in sicurezza nelle strade del centro storico. Il ritrovo è in Bra alle 9.45. La Bra sarà anche teatro del mondo delle due ruote per tutto il giorno con eventi e iniziative dedicate a grandi e piccini.UFFICIO DUE RUOTE. Dalla prossima settimana tornerà attivo, in lungadige Galtarossa 20B, l’ufficio bicicletta: un nuovo spazio comunale che si occuperà di raccogliere segnalazioni, dare informazioni sui percorsi ciclopedonali, promuovere l’utilizzo della bici e coordinare i progetti legati alla mobilità sostenibile su due ruote. Progetti che hanno coinvolto anche le scuole, come il nuovo Bando per l’acquisto di biciclette negli istituti superiori per cui l’assessorato all’Ambiente ha stanziato «un contributo di 30 mila euro per l’acquisto di biciclette nelle scuole superiori, per la realizzazione di uscite didattiche», precisa l’assessore all’Ambiente Ilaria Segala. Info e dettagli sul Festival al sito www.festivalinbicicletta.it.